Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

AFFARI CON GLI IMMIGRATI | Soldi in cambio di false residenze. 4 INDAGATI

20 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un’ inchiesta su permessi di soggiorno, che ha avuto un' accellerata negli ultimi giorni. Carte d' identità e giro di soldi per favorire la residenza ad immigrati, ha portato la Questura di Caserta a disporre il fermo di quattro persone nella giornata di ieri. Tra gli indagati c’è anche un funzionario del Comune di Maddaloni, oltre a due persone di Caserta. 

Come anticipammo ieri, gli agenti della squadra mobile di Casella hanno posto in stato di fermo il funzionario dell'ufficio anagrafe del Comune Maddaloni, Giuseppe Cembrola ed ascoltato Salvatore Caiazzo. Contestato il reato di corruzione anche se le pratiche sarebbero state spedite secondo la legge, l'anomalia potrebbe essere solo il numero dei trasferimenti.

Si tratta di cittadini brasiliani residente alla periferia maddalonese tra Montedecoro e via Calabricito. La Polizia nella mattinata di ieri ha anche perquisito l'ufficio comunale di via San Francesco d'Assisi.

 

 

immigrati PINO CEMBROLA SALVATORE CAIAZZO
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.