Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

BUSINESS DELL'ACCOGLIENZA | Valanga di soldi per i lavori alla villa privata 'fatturati' alla cooperativa

29 / 10 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I lavori alla villa privata 'fatturati' alla cooperativa dei migranti

Truffa sull'accoglienza dei migranti, tra gli indagati un ex consigliere comunale casert
Nelle carte dell’inchiesta, che ha portato al blitz di mercoledì scorso nei confronti di appartenenti a due sodalizi criminali attivi nel settore dell’accoglienza ai migranti degli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e della Questura di Frosinone tra la provincia ciociara, Caserta, Isernia, Latina e Rieti, figura tra gli indagati l’ex consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere Martino Valiante, l'ex sindaco di Rocca D’Evandro Angelo Marrocco, 69 anni, Ornella Romanelli, 63 anni residente a Rocca D’Evandro, Giuseppe D’Errico, 40 anni di Caserta e residente a Casagiove.

Le indagini coordinata dal Procuratore Capo di Cassino Luciano d’Emmanuele e dal Sostituto Procuratore Alfredo Mattei hanno acceso i riflettori su un articolato sistema di frode che, anche grazie alla corruzione di pubblici ufficiali preposti ai controlli e sindaci, ha consentito ai sodali di appropriarsi indebitamente di ingenti somme di denaro.

Ci sono anche lavori ad una villa privata fatturati ad una cooperativa dei migranti tra i capi d'accusa degli atti dell'indagine della Procura di Cassino a carico di una ventina di persone coinvolte nell'inchiesta 'Welcome to Italy' condotta da Guardia di Finanza e polizia.

Il caso coinvolge l'imprenditore Giuseppe D'Errico, 40enne di Casagiove, che risulta indagato a piede libero perché effettuava lavori presso la villa di Cervaro di Paolo Aristipini e Katia Risi emettendo fatture per lavori, in realtà mai eseguiti, presso la cooperativa 'La Casa di Tom', i cui amministratori, così, potevano 'scaricare' le spese effettuate dalla dichiarazione al Fisco (negli anni 2013, 2014, 2015) per un totale di oltre 44mila euro.

 



 

business accoglienza indagato giuseppe derrico casagiove
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.