Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI | 20 misure cautelari per falsi incidenti. Ci sono anche avvocati. ECCO IL PRIMO NOME

16 / 01 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' Giuseppina Picone, 43 anni, l'avvocato di Teverola coinvolto nell'operazione di questa mattina. Nei confronti della professionista i carabinieri del nucleo investigativo di Caserta hanno notificato un'ordinanza di custodia agli arresti domiciliari. L'indagine è seguita dai sostituti procuratori della Procura di Napoli Paolo Di Sciuva e Patrizia Dongiacomo: l'operazione è stata ribattezzata "E io pago...".

L'operazione che ha portato stamattina all'emissione di 20 misure cautelari a proposito di un'indagine sulle truffe alle assicurazioni, coinvolge non solo agenzie assicurative, come già scritto, ma anche periti, carrozzieri, titolari di agenzie infortunistiche e avvocati. Sei infatti sono i provvedimenti di interdizione dalla professione legale ordinati dal gip del tribunale di Napoli nord-Aversa e 14 gli arresti chiesti ed ottenuti dalla procura. 

Nell'elenco dei destinatari di misure cautelari, spiccano i nomi di legali di Santa Maria Capua Vetere, Casaluce e Teverola che, secondo l'ipotesi accusatoria, stilavano pratiche per ottenere il risarcimento dei danni per incidenti stradali in realtà mai avvenuti.

TRUFFA ASSICURAZIONI ARRESTI CASERTA
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.