Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ZINGARI RUBANO BAMBINI | C 'è paura in città: è nato anche un gruppo di Facebook

02 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' inutile nasconderlo, l' attenzione sulla questione degli "Zingari che rubano i bambini" è vera e sta facendo nascere una vera e propria psicosi. E' nato ieri, un gruppo Facebook "Fermiamo il furgoncino prima che sia molto tardi".

L'idea è di alcuni cittadini della zona di San Cipriano d'Aversa e Casal di Principe, che vogliano a tutti i costi incastrati gli zingari che stanno seminando panico nell'hinterland. Sul caso stanno indagando anche le forze dell'ordine.

ECCO IL NOSTRO ARTICOLO DI IERIDopo gli episodi di qualche settimana fa, dei due zingari che avevano tentato di rapire un ragazzino, a San Cipriano d'Aversa e nelle zone limitrofe torna di nuovo la paura. Da qualche giorno, e di preciso nell'ultimo fine settimana, secondo quanto emerge da un post su fb di un uomo e accertato anche attraverso altri canali istituzionali, in particolare nella zona Asl di San Cipriano, al confine con Casa! di Principe, gira un furgone bianco con a bordo cinque/sei persone straniere, quasi sicuramente rom.

Secondo la testimonianza dell'uomo, nella giornata di ieri, la moglie ed una sua amica che passeggiavano a piedi con i loro tre bambini, sono state avvicinate da due persone scese appunto dal furgone. Si trattava anche in questo caso di zingari che hanno strattonato a terra una delle due donne; tirandola per i capelli.

Il loro obiettivo era sicuramente quello di derubarle ma non si sa se volessero prendere anche i bambini. Le due donne sono poi scappate a gambe levate. I cittadini sono molto preoccupati per quello che sta accadendo e invocano maggiori controlli sul territorio da parte delle forze dell'ordine.

rubano bambino zingari
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.