Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA Il pentito: "Pressioni di Zagaria sul sindaco, ma l'imprenditore non pago' il clan"

10 / 05 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Decine di pentiti raccontano i contatti degli imprenditori Madonna di Casal di Principe finiti in manette nei giorni scorsi insieme all'ex sindaco di Grazzanise Enrico Parente ed al faccendiere Alessandro Zagaria di Casapesenna, considerato l'anello di congiunzione tra il clan dei Casalesi e l'esponente politico per un appalto da oltre 2 milioni di euro da far ottenere proprio a suoi parenti (Zagaria è fidanzato con la figlia di Madonna). Il pentito Massimiliano Caterino, fedelissimo del capoclan fino alla sua scelta di collaborare con la giustizia, il 17 giugno 2014 racconta ai magistrati: "Franco Madonna è un personaggio collegato con la famiglia Zagaria, al punto che Pasquale Zagaria ha fatto da compare d battesimo per il figlio di Franco Madonna. Questo era un imprenditore vicino alla famiglia Zagaria ed o quanto tale genica avvantaggiato dalla famiglia particolare da Michele. Ricordo infatti che quando erano in corso i lavori per l'Alta velocità fu creata una Ati nella quale era presente Pasquale Zagaria e l'impresa di Francesco MadonnaMichele Zagaria finanziava Madonna per le proprie attività e Madonna versava una percentuale dei suoi guadagnai a Michele Zagaria". Ma i rapporti non sono stati sempre ottimali. Anzi, Caterinoricorda che "nel 2009 quando fui scarcerato parlando con Carmine Zagaria, appresi che Michele Zagaria stava aiutando Madonna a prendere un appalto a Grazzanise i cui proventi li avrebbe dovuti dividere al 50% con Michele Zagaria. Mi incontrai ancora con Antonio Zagaria dopo l'arresto del fratello Michele nel 2011 ed Antonio si lamentava del comportamento di Madonna che per non avere problemi giudiziari non si voleva più incontrare con il nostro gruppo nonostante avesse vinto l'appalto al Comune di Grazzanise. Antonio Zagaria si arrabbiò perché grazie ai buoi rapporti di Michele Zagaria col sindaco di Grazzanise, Madonna aveva vinto l'appalto".

grazzanise camorra comune zagaria madonna pentito
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.