Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

I ‘barbari’ all’assalto della Reggia, l’ultimatum di Del Gaudio: ‘Recintare le piazzole e regolare gli accessi’

05 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il problema della presenza di venditori abusivi dentro e fuori la Reggia di Caserta "è una questione vecchia", risolvibile "installando dei chioschi nelle aree antistanti la facciata su Piazza Carlo III". La proposta arriva dal sindaco di Caserta Pio Del Gaudio, che ricorda "la soluzione che trovammo con il prefetto, quando ero assessore alle attività produttive, con l'installazione di otto chioschetti". "Il soprintendente Vona conosce la mia posizione - spiega Del Gaudio - e credo che nelle prossime giornate affronteremo questo tema con l'augurio di trovare una soluzione insieme". Nei giorni scorsi Del Gaudio, attraverso i social network, ha denunciato le condizioni nelle quali versava il Parco della Reggia in particolare nelle giornate festive del 25 aprile e del 1° maggio, quando "orde barbariche di ragazzetti scostumati hanno invaso il complesso trattandolo come luogo di scampagnate". "Bisogna prendere in considerazione la possibilità di recintare la piazza e di regolarne gli accessi. Le forze dell'ordine non possono star dietro agli incivili e anche ai venditori ambulanti. In ogni caso - sottolinea il sindaco di Caserta - io, che sono stato critico e che sono arrivato a far installare un corno davanti all'entrata, non posso non notare che un cambio di rotta c'è. La polizia municipale, ma anche la Questura, la Prefettura e i Carabinieri stanno intensificando i controlli", conclude.
caserta reggia parco turisti turisti piazza carlo III
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.