Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

I consiglieri Pdl fanno retromarcia in Provincia. E D`Anna torna a chiedere la testa di Giuliano e Coronella

29 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nuovo colpo di scena nella trattativa in Provincia per la nomina dei nuovi assessori in quota Popolo della Libertà. Dopo una trattativa estenuante che si sta protaendo da ormai sei mesi, sembrava essere giunti al punto di chiusura della trattativa con l'indicazione di due consiglieri provinciali e due esterni. Una strada che sembrava ben delineata, fino all'ultimo incontro dei consiglieri provinciali guidati da Nicola Garofalo che, adesso, hanno fatto retromarcia. Nessuno più' vuole entrare in giunta, forse per paura di perdere il posto tra qualche mese (ed a quel punto sarebbero fuori anche dal consiglio provinciale). Ed allora ecco che Franco Zaccariello e Gianpaolo Dello Vicario si sono tirati indietro, Nicola Garofalo ha chiarito che le sue velleità per la giunta non ci sono mai state e la patata bollente è stata rinviata nuovamente ai coordinatori provinciali Pasquale Giuliano e Gennaro Coronella. Sui quali, intanto, si sono accesi nuovamente i riflettori con le accuse lanciate dal deputato Enzo D'Anna che ha chiesto ufficialmente di commissariare il partito in provincia di Caserta. Una richiesta che fa seguito all'allungamento dei termini per lo scioglimento del partito che Berlusconi aveva ipotizzato per il 24 maggio e che, ad oggi, ancora non è stato ufficializzato.
Caserta Politica S.M.C.V Salute Salute camorra
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.