Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

I Giovani del PDL bacchettano Schiappa, nessuna scorciatoia, valorizziamo la coerenza

13 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A nemmeno una settimana di distanza dalle elezioni a Mondragone già crisi. Sulla questione dell' ingresso di tre consiglieri nel gruppo PDL, interviene il dirigente del movimento giovanile Claudio Landi, "In merito alla dichiarazione apparsa oggi su alcuni giornali locali, in cui i tre consiglieri neoeletti a Mondragone nella lista "La Scelta" annunciavano l' intenzione di iscriversi al gruppo consiliare del PdL, sentiamo, come giovani del Popolo della Libertà, il bisogno di intervenire per ricordare alcune questioni per noi fondamentali. Primo: tale lista è nata da una iniziativa mai concordata con il partito a nessun livello; secondo: l' eventuale confluenza dei tre "sceltisti" suonerebbe come una beffa in danno di quei candidati che, avendo deciso di restare schierati nel PdL e pur avendo riportato più preferenze, non siedono tra i banchi del consiglio comunale; riteniamo, infine, che sia necessario tutelare il valore dell' identità del nostro movimento attraverso comportamenti chiari e coerenti, senza scorciatoie. Ed il primo principio da osservare è molto semplice: chi è del PdL si candida con il PdL. Chiediamo pertanto ai vertici del partito e ai consiglieri eletti nella lista PdL, di dire la loro in merito". Claudio LANDI- Dirigente Provinciale Giovane Italia Caserta
Politica Mondragone casertana Cultura Cultura Salute
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.