Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

`I prodotti casertani e campani sono salubri`. La Nugnes al fianco degli agricoltori

28 / 11 / 2013

|

Carlo Lanna

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Parole forti e di grande impatto quelle della professoressa Mariella Passeri, uscite fuori durante la conferenza stampa di mercoledì svoltasi alla sede CIA di Caserta. Lo spettro della Terra dei fuochi e della difficile situazione che il territorio casertano sta vivendo, paventa pesantemente sulle spalle ormai malandate degli agricoltori del nostro territorio. Vessati da ogni dove ed oramai disillusi dalla istituzioni, la CIA (Confederazione italiana Agricoltori), decide di scendere in campo per sanare gli animi e, perché no, cercare di creare una soluzione a questo insano problema. Proprio all’interno della Confederazione è nato un sottogruppo che, armato di tanta determinazione, ha ben pensato di far uscire il territorio da questo pentano mediatico portando un piano approvato già anni fa anche dalla comunità europea. Alla presenza di Guido Coppola (Presidente CIA Caserta), Mario Grasso (Presidente Regionale), Massimo Fogliano (Professore di Agraria),  si è sviscerato il progetto in tutti i suoi punti fondamentali. Oltre ad attestare che i prodotti campani sono salubri, quello che si vuole mettere in atto è una vera e propria campagna di sensibilizzazione per permettere al cittadino, di comprendere che il singolo prodotto è avulso da tutti quei materiali nocivi all’uomo. Trovare quindi un vero e proprio indicatore di valori (soprannominato sentinella) che analizzi il prodotto in tutte le sue parti e ne possa attestare la qualità è il punto focale di questa iniziativa.  Un percorso questo che tramite la creazione  di un sito internet, tutti potranno tastare con mano gli studi che si sono svolti. Su questo sito ad hoc già in costruzione, comparirà non solo l’analisi del prodotto ma sarà possibile conoscere il volto e l’azienda che lo produce. Tutto questo per far capire come la Campania, non è Camorra e Terra dei fuochi, ma è genuinità e salubrità. Mappare nel vero senso della parola tutto il territorio, e rendere disponibili a tutti queste ricerche, è un grande passo per la Confederazione e per il settore stesso dell’agricoltura. La conferenza che è stata molto animata e si sono rasentati anche “scontri” forti tra le istituzioni ed i singoli agricoltori, vuole essere il primo passo verso un nuovo capitolo per una vicenda incresciosa e che ha messo, la Campania, nel bel mezzo un ciclone. “I nostri prodotti sono controllati e salubri e quando ci mettiamo la faccia non è solo per portare acqua al nostro mulino, ma anche perché siamo consapevoli di quello che diciamo” ha ribadito l’assessore regionale all’Agricoltura Daniela Nugnes. Questo è il messaggio che oggi mi sento di dare ai consumatori. Stiamo cercando di immaginare un percorso di tracciabilità vera che ci faccia riconoscere il prodotto finito e, dunque, sano”.
terra dei fuochi daniela nugnes assessore regionale agricoltori agricoltori prodotti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.