Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

I Pronto soccorso degli ospedali casertani senza medici ed infermieri. Oliviero denuncia: le aziende assumono in altri reparti

03 / 08 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ stata depositata venerdì mattina in Regione Campania dal capogruppo del Partito socialista Gennaro Oliviero una interrogazione urgente nei confronti del presidente della Giunta Regionale, Stefano Caldoro, nella sua qualità di commissario della Sanità in Campania, sulla drammaticità in cui versano i Pronto Soccorso dei presidi territoriali casertani considerato il permanere del blocco delle assunzioni del personale medico,  denunciando la palese disparità con le altre Asl e Aziende Ospedalieri della Campania, le quali continuano ad effettuare procedure pubbliche di assunzione di personale, a vario titolo.  “La carenza di personale medico per i Pronto Soccorso della Provincia di Caserta pesa negativamente sulla qualità dei servizi destinati ai cittadini e non tiene assolutamente conto dei diritti di chi attualmente, con grande sacrificio, lavora in una situazione a dir poco emergenziale - afferma il capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero -.  È assurdo procedere senza far finta di niente, mentre nelle altre Asl della Regione Campania, in questi mesi, sono state effettuate anche procedure concorsuali, ad evidenza pubblica, per diverse tipologie di profili sanitari, giustificate proprio per sopperire la carenza della dotazione organica mentre alla sola ASL di Caserta, viene negata ogni possibilità di reclutamento di personale sanitario, per quanto attiene il servizio indispensabile di Pronto Soccorso.  Abbiamo chiesto a Caldoro il motivo per cui non si autorizza l’ASL di Caserta ad assumere, con le procedure di legge, personale medico, per assicurare la funzionalità dei Pronti Soccorso dei Presidi Ospedalieri della Provincia di Caserta, rimuovendo ogni impedimento e ostacolo, i quali, rappresentano, l’ennesimo colpo inferto alla nostra terra, in disparità con le altre aziende sanitarie ed Aziende Ospedaliere della Regione Campania, Il tutto, a danno della qualità della salute dei nostri cittadini. E’ sotto gli occhi di tutti che il personale sanitario medico risulta essere drammaticamente sottodimensionato rispetto alle reali esigenze e necessità del nostro territorio, fatto dovuto anche dalle procedure di mobilità regionali che sono state poste in essere, che hanno, di fatto, svuotato i Pronto Soccorso dei nostri presidi a favore dei nosocomi napoletani. Tale situazione di emergenza, del blocco assunzioni, previsto dalle normative vigenti e attuato, in maniera palesemente discriminatoria ai danni dell’Asl della Provincia di Caserta, rischia di gettare i servizi sanitari casertani nel caos più assoluto” conclude il capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero. 
ospedali pronto soccorso medici infermieri infermieri assunzioni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.