Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SCANDALO IN DIOCESI | VIDEO DENUNCIA choc a Le Iene contro Don Michele Barone: esorcismi, punizioni e sevizie su una minore. Coinvolto anche il Vescovo Angelo Spinillo

15 / 02 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una famiglia alle prese con il demonio è il titolo del servizio in onda nella puntata di ieri de Le Iene a cura di Pecoraro. L’inviato de Le Iene ci porta nella Diocesi di Avesa a conoscere una ragazza che ha deciso di denunciare quello che sta succedendo alla sua sorellina di 13 anni. La denuncia coinvolge un sacerdote, Don Michele Barone e non arriva solo per mezzo televisivo. La ragazza infatti prima di rivolgersi a Le Iene ha presentato un esposto alla Polizia e ha segnalato i fatti anche al Vescovo Angelo Spinillo della curia a cui Don Michele fa riferimento. Non solo, questa ragazza ha preparato la sua denuncia, non si è fatta trovare impreparata portando delle prove: video, le parole dei suoi genitori, messaggi, video di Don Michele, video degli esorcismi, foto della piccola di 13 anni che viene sottoposta a rituali di esorcismo. Ma perchè la piccola Giada (nome di fantasia) di Casapesenna è stata portata da un sacerdote ? Lo spiega la sorella maggiore della bambina: tutto inizia dal fatto che lei è lesbica e la sua famiglia non ha mai accettato questo fatto. Così la sorellina che invece è legata molto a lei, assiste continuamente a scene in cui il padre, arriva persino a usare le mani contro sua figlia, solo perchè appunto, è omosessuale. 

Tutto precipita quando la piccola non riesce più a camminare: viene portata in ospedale dove viene detto ai genitori che la bambina ha subito dei forti stress, ha bisogno di cure mediche ma soprattutto psicologiche, dopo la cura potrà tornare a usare le gambe senza troppe difficoltà ma bisogna essere pazienti e seguire le cure oltre che dare i farmaci alla piccola. I genitori delle due ragazze però non credono che sia solo un problema medico e iniziano a frequentare una chiesa dove opera don Michele Barone. La ragazza che chiede aiuto a Le Iene, riprende anche alcuni esorcismi, mostra come la piccola subisca anche delle violenze fisiche ( ci sono anche delle foto che lo dimostrano). Secondo la ragazza sua sorella è persino diventata anoressica, come del resto si vede anche nei video in cui la piccola cammina al fianco di Don Michele, video che la mostrano marciare con un tutore al braccio e un collare al collo. La piccola viene nutrita solo con latte e biscotti , infatti, l’arcangelo Michele che sarebbe nel suo corpo per combattere i 20 demoni che l’hanno posseduta, suggerisce che la piccola può nutrirsi solo di latte. La sorella di Giada non accetta questa situazione  e pensa che rivolgendosi alle forze dell’ordine potrà mettere fine a questa vicenda. In realtà non trova sosteno nè nel vescovo nè nella Polizia, anzi, le si chiede di ritirare il suo esposto ( la ragazza parla anche del coinvolgimento di un poliziotto che sarebbe una adepto del sacerdote). 

 

LA FAMIGLIA NON VUOLE ASCOLTARE LE PAROLE DELLA RAGAZZA: LA PICCOLA GIADA RESTA LONTANA DA LEI- La ragazza non può neppure incontrare la sua sorellina perchè lei, essendo lesbica, porta il diavolo in casa per cui le è proibito incontrarla. Dopo la denuncia che ha fatto a Le Iene, le cose per questa giovane e coraggiosa sorella non sono cambiate. Anzi. I suoi genitori preferiscono ancora affidarsi al sacerdote, invece che alle cure dei dottori e lei è stata costretta a cambiare città.

Ricordiamo che questo è il racconto fatto dalla ragazza, la sua versione dei fatti che però è suffragata da video che difficilmente potranno essere smentiti 

 

don michele barone aversa angelo spinillo aversa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.