Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il comune di Trentola Ducenta invita le scuole a discutere di tutela dei diritti umani e rispetto delle regole

22 / 11 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A Trentola Ducenta si studiano il rispetto delle regole e la tutela dei diritti umani. A questi importanti argomenti, fondamentali per un corretto sviluppo della società, era, infatti, dedicato l’incontro organizzato dall’amministrazione comunale, su input del sindaco Michele Griffo, in collaborazione con le scuole presenti sul territorio comunale ed in particolare con il Liceo Scientifico, la Scuola media “San Giovanni Bosco” e la Scuola elementare “Giovanni Paolo II”.  Un incontro che ha visto la partecipazione, al tavolo dei relatori, di personalità preparate e quotidianamente impegnate, ognuna nel proprio campo d’azione, per il rispetto delle regole e per cercare di inculcare nei giovani tale importante atteggiamento culturale, e la presenza in sala di tantissimi alunni delle scuole che hanno aderito al progetto preparando ed esponendo letture di brani e filmati riguardanti il sentito tema della tutela dei diritti umani  nelle sue varie sfaccettature, spaziando così dal rispetto delle regole, come può essere l’uso del casco, alla tutela ambientale, alla difesa del diritto alla vita ed alla salute. Hanno partecipato all’incontro, oltre naturalmente ai al corpo docente ed dirigenti scolastici degli Istituti cittadini, Tommaso Zarrillo del Liceo Scientifico, e Maria Antonietta Polito della Scuola elementare, mentre per la Scuola Media erano presenti diversi docenti in rappresentanza del dirigente, il Presidente del Tribunale di Sorveglianza Carmine Antonio Esposito, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Aversa, Gianluca Vitagliano, l’Assessore provinciale all’Istruzione Cincotti, Agata Avvedimento, responsabile di Cittadinanza Attiva e il Vescovo di Aversa, Monsignor Angelo Spinillo. Ha aperto i lavori il sindaco Michele Griffo, che ha innanzitutto ringraziato i dirigenti scolastici per la disponibilità e per la collaborazione offerta in moltissime iniziative dirette a migliorare la vivibilità della città di Trentola Ducenta e ad accrescere la cultura e la formazione del giovani. “Un sentito grazie – ha aggiunto Griffo – va anche alla forze dell’Ordine ed in particolare ai Carabinieri che hanno dimostrato grande attenzione per la nostra città anche nella recente operazione a difesa del territorio che ha portato all’arresto di due criminali ambientali ad alla denuncia di 13 persone”. Dopo i saluti di rito da parte del sindaco alle autorità intervenute, hanno preso il via gli interventi, tutti incentrati sull’importanza di momenti come quello organizzato per una vera crescita civile dei giovani studenti. Particolarmente apprezzato l’intervento, piuttosto tecnico, del Presidente del Tribunale di Sorveglianza, Esposito, che si è soffermato sui principi della Costituzione italiana esaltandone la grande valenza per la tutela dei diritti umani. Gli interventi dei relatori presenti hanno sottolineato l’importanza della cultura e della conoscenza per una corretta crescita civile. Dopo un accorato e sentito intervento del Colonnello Vitagliano,  ha chiuso i lavori il Vescovo Spinillo che ha spiegato che “la benedizione non è una sorta di rito scaramantico con il quale cercare di allontanare la sfortuna né, tantomeno, un aiuto nel sopportare soprusi o  ingiustizie, bensì un invito ad impegnarsi affinché i propri sogni possano avverarsi. Le cose bisogna guardarle con gli occhi della speranza non fermandosi al come sono ma andando oltre e pensandole come si vorrebbe che fossero. Avere la forza e la volontà di impegnarsi per far sì che diventino come le immaginiamo questo è quanto può infondere una benedizione”.   
trentola ducenta comune scuola diritti umani diritti umani michele griffo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.