Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il corteo dei fantasmi a Castel Volturno: previste milla persone in strada dopo 40 anni di silenzio

23 / 01 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Numerosissime le adesioni alla manifestazione e alla serrata delle attività commerciali del 30 gennaio, organizzati da 21 associazioni e dai cittadini di Castel Volturno. Il numero ipotizzato è di 1000 partecipanti. Gli organizzatori prevedono una partecipazione ampia anche per l’alto valore simbolico dell’iniziativa. L’incontro è fissato per le 9:30 al centro di Pinetamare. Il corteo in maschera, attraversando la Domitiana, raggiungerà Piazza Annunziata a Castel Volturno. Qui i Presidenti delle Associazioni leggeranno il documento elaborato e inviato alle istituzioni nazionali e europee. Il documento rappresenta, in primis, un’eccezionale presa di coscienza della società civile che, dopo quarant’anni di silenzio e di accettazione passiva delle scelte politiche locali, provinciali, regionali e nazionali, ha deciso di reagire con coraggio e determinazione. Non a caso il Documento è stato inviato al Parlamento Europeo, al Presidente della Repubblica, ai Ministri degli Interni, della Salute, delle Finanze e del Lavoro, ai Presidenti e alle Giunte della Regione e della Provincia. E ancora, al Prefetto di Caserta, a tutti i sindacati e le associazioni di immigrati in Campania, a tutti i giornali e alle televisioni nazionali e regionali. Il Documento non è contro nessuno. Esprime un urlo disperato alle istituzioni sulle emergenze ambientali, culturali, sociali ed economiche del territorio. Allo stesso tempo però, i firmatari propongono a quelle stesse istituzioni di cooperare attivamente con le Associazioni e la Collettività locale per definire le linee strategiche di una pianificazione condivisa e sostenibile per la Città. Sfileranno anche i trattori, forse i carri del carnevale di Villa Literno e i soci dell’Arcigay Campania. Sono stati invitati anche il Gabibbo e Santoro, le Iene e Saviano, oltre a numerose altre stars del jet-set televisivo e dei newspapers. Ma perché i partecipanti manifesteranno in maschera? E perché con le sembianze di fantasmi? I rappresentanti delle Associazioni, dopo numerosi incontri negli ultimi tre mesi, hanno fatto autocritica. È vero che la politica e lo Stato sono stati spesso assenti e, ancora peggio, hanno fallito sul territorio. È anche vero però che da quarant’anni la Collettività locale non reagiva. I fantasmi sono coloro che per troppo tempo sono stati in silenzio, in disparte, in attesa che i problemi fossero risolti dall’alto. I fantasmi rappresentano la perdita dell’identità locale. Di fronte al fallimento della politica, che è davanti agli occhi di tutti, allora i fantasmi protestano. Essi vogliono recuperare dignità e orgoglio, decidendo con coraggio di combattere per il proprio territorio e il proprio futuro. Essi vogliono manifestare con forza la propria presenza e forse, alla fine, caleranno la maschera. Ecco di seguito tutte le associazioni che parteciperanno alla manifestazione.
 
AGE “DIAMOCI LA MANO”
ALBERGATORI E RISTORATORI DEL LITORALE DOMITIO
ASSOBALNEARI CAMPANIA
ASSOBALNEARI ITALIA / FEDERTURISMO CONFIUNDUSTRIA
ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI PINETAMARE
ASSOCOMMERCIANTI CASTEL VOLTURNO
ANTIRAKET
AZIENDE BUFALINE
CIRCOLO ANZIANI TERESA LUISE CASTEL VOLTURNO
COMITATO RIGENERAZIONE
FEDERAZIONE IMPRESE TURISTICHE ALBERGHIERE LITORALE DOMITIO
FEDERCACCIA
I LOVE PINETAMARE
LE SENTINELLE
OFFICINA VOLTURNO
PRO LOCO CASTEL VOLTURNO
RIVIERA DOMITIA
VILLAGGI GLOBALI
PRIMAVERA CASTELLANA
SINDACATO ITALIANO BALNEARI
ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO MISERICORDIA DI CASTEL VOLTURNO
crisi commercianti castel volturno associazioni associazioni 30 gennaio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.