Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il ministro Pinotti a Caserta per il caso Aeronautica, Del Gaudio: ‘Convinto che l`Arma resterà qui’

16 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"La visita del ministro Pinotti, che ancora ringrazio per la tempestività della sua visita a Caserta, è servita a farle comprendere quanto sia importante per la nostra città l’Aeronautica Militare, quanto l’Arma azzurra sia integrata nel tessuto economico e sociale del nostro territorio e il valore, ai fini del rilancio della Reggia, del lavoro giornaliero di manutenzione e controllo assicurato dai rappresentanti dell’Aeronautica”. Lo dichiara il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, a margine dell’incontro con il ministro della Difesa. “Certo – riflette Del Gaudio - probabilmente il momento elettorale non ha consentito al ministro di esprimere fino in fondo le proprie perplessità circa gli affrettati annunci circolati nei giorni scorsi. Mi è bastato però confrontarmi con lei dinanzi ai più alti ufficiali dello Stato Maggiore dell’Aeronautica per comprendere che l’Arma azzurra resterà a Caserta e che, qualora si dovesse immaginare un suo trasferimento dalla Reggia, esso non avverrà immediatamente ma solo sulla scorta di un imprescindibile e necessario progetto di riutilizzo degli spazi concordato con la città. Rassicuro la cittadinanza in proposito: non accetteremo alcun salto nel buio e ogni futura attività non potrà trascurare le istanze che l’Amministrazione ha raccolto e rappresentato in questi anni al governo nazionale. In più, innanzitutto dovrà essere chiarito alla Città con quali risorse ogni nuovo passaggio verrà svolto. Condivido, infine – conclude il sindaco - la decisione annunciata dal ministro e secondo la quale il Consiglio dei Ministri nominerà a breve un responsabile del coordinamento di tutte le attività svolte nel ‘condominio Reggia’”.
caserta aeronautica reggia pio del gaudio pio del gaudio incontro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.