Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il padre è gravemente malato, la figlia intasca la pensione: denunciata

25 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nell’ottica dell’attività di controllo del territorio i carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, hanno denunciato diverse persone per differenti reati commessi  nell’ambito del territorio di competenza delle Stazioni di Piedimonte, Alvignano ed Alife. I reati contestati vanno dall’appropriazione indebita alle minacce, dalle lesioni personali all’inosservanza di provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria, dalla detenzione illegale di stupefacenti alla guida in stato di ebbrezza alcolica, dalle violazioni in materia amministrativa e igienico sanitaria ad altri reati contro la persona ed il patrimonio. A Piedimonte Matese, una 34enne del posto è stata denunciata per appropriazione indebita. I militari dell’Arma hanno accertato che la stessa, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, riscuoteva e si appropriava della pensione del padre 80enne, gravemente malato. Sempre a Piedimonte, un 27enne del luogo, è stato denunciato per violazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera presso il locale Comando dell’Arma, cui era sottoposto per reati in materia di stupefacenti, mentre un 47enne di Piedimonte è stato denunciato per aver aggredito e percosso la ex moglie. Ed ancora per detenzione illegale di sostanze stupefacenti sono, finiti nei guai un 29enne e un 22enne, entrambi di Piedimonte Matese ai quali sono stati sequestrati cinque grammi di marijuana. Sempre a Piedimonte, due donne, una 39enne e una 18enne del posto, sono state denunciate per aver minacciato di morte una loro conoscente. Per lo stesso reato sono finiti nei guai anche un 53enne ed una 41enne di Dragoni, per aver profferito gravi minacce nei confronti di un 64enne di Alvignano. Nei confronti di una 36enne di Piedimonte Matese, proprietaria di un locale pubblico ubicato in Alife, è scattata una denuncia da parte dei carabinieri per una serie di violazioni alle norme amministrative ed igienico sanitarie.
Cronaca carabinieri matese alvignano alvignano alife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.