Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il sindaco di Pignataro Maggiore finisce nel libro `Die Müll-Mafia`, reportage tedesco sullo scandalo rifiuti in Campania

04 / 09 / 2013

|

Carmine Di Niro

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Hans Pfeiffer, docente di lingua tedesca all’Università Cattolica di Brescia, ha intervistato pochi giorni fa il sindaco di Pignataro Maggiore Raimondo Cuccaro. Il professore sta infatti preparando un libro importantissimo sul traffico dei rifiuti tossici e sulla terribile situazione del Mezzogiorno italiano in termini di sanità collettiva. Cuccaro è stato inserito in una lista di persone che hanno trattato il fenomeno dei rifiuti sotto il profilo civile. Negli ultimi 12 anni, infatti, l'attuale sindaco di Pignataro Maggiore è stato protagonista di tante battaglie in difesa del territorio contro la calata di ecomostri terribili che avrebbero compromesso ulteriormente la salubrità di queste aree produttive a vocazione rurale. Il titolo del testo del professor Pfeiffer è "Die Müll-Mafia", la Mafia dei Rifiuti, testo sospeso a metà tra lo studio delle grandi criticità del settore e il reportage giornalistico. Il gruppo editoriale berlinese Eulenspiegel Verlagsgruppe, infatti, ha scremato una vasta rosa di nomi, lasciando all'interno dei pochi soggetti da intervistare Raimondo Cuccaro, ritenuto dal territorio come uno degli amministratori mai sceso a patti con le cordate che hanno devastato il territorio. "Sono felice di aver incontrato Hans Pfeiffer, eminente docente universitario, ma soprattutto uomo severo che sta scavando in maniera rigorosa nei gangli della questioni rifiuti in Campania - ha detto Cuccaro - mi auguro che il suo testo sia l'ennesima arma civile per scardinare un sistema di connivenze tra affaristi, politici e mafiosi che sta affossando ogni risorsa territoriale. Vedete - ha aggiunto Cuccaro - come cittadino prima e come sindaco oggi, mi ritengo fortunato, perché so di aver abitato quell'area civile che ha operato sempre in difesa di un territorio e di un popolo. Mi auguro che anche altri amministratori capiscano quanto sia deleterio il solo contatto con ambienti discutibili dell'imprenditoria e di quella zona grigia che, ancora oggi, tiene tentacoli e interessi puntati sulle nostre terre". Negli ultimi mesi, il sindaco di Pignataro sta combattendo una battaglia senza quartiere contro la realizzazione di un gassificatore a Capua e un biodigestore anaerobico a Calvi Risorta. "Hanno vestito gli abiti di garante i sindaci di Capua e Calvi, che oggi ci rassicurano sull'impatto ambientale delle due strutture - ha concluso Cuccaro - noi vorremmo anche fidarci, ma ci risulta difficile porre la nostra serenità nelle mani di due sindaci che, ultimamente, si sono segnalati uno per dissesto finanziario, l'altro per condanne fiscali che hanno portato l'Ente a dover risarcire più di un milione di euro alcuni cittadini per questioni di esproprio".
comune pignataro maggiore raimondo cuccaro rifiuti rifiuti hans pfeiffer
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.