Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

«Il diverso» e «la SLA», all’Archivio di Stato di Caserta in scena l’inclusione culturale con gli artisti della Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla

07 / 12 / 2017

|

Redazione NoiCaserta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, mercoledì scorso grande evento di sensibilizzazione all’Archivio di Stato di Caserta che ha aperto le porte della sua nuova sede presso la Reggia di Caserta ospitando gli artisti della Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla.

Gli attori hanno messo in scena due assoli – il diverso e la SLA –tratti dal testo Monodialoghi di Patrizio Ranieri Ciu scelti per la loro particolare sensibilità e condivisi dal principio di accesso alla cultura da sempre al centro delle azioni dell’Archivio casertano diretto da Luigia Grillo.

Il diverso è un monologo sull’educazione ad una cultura senza barriere ai fini di nuove forme di partecipazione attiva al patrimonio culturale, eredità di ognuno, occasione di crescita culturale e di benessere sociale per tutti.

La SLA è un testo sul diritto di tutti ad una partecipazione, su base di eguaglianza, alla vita culturale, sociale, scolastica e lavorativa come indicato dai principi espressi nella risoluzione 47/3 del 1992 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

archivio di stato fabbroca wojtyla teatro inclusione disabilita
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it