Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ADDIO IMMA | Incidente mortale sull'asse mediano: perde la vita la giovane mamma. Lascia una bimba di 2 anni

20 / 06 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa
„SS
Si chiama Imma Papa, la 29enne vittima del tragico incidente di cui è stata vittima sull'Asse mediano oggi pomeriggio. La giovane è originaria di Forchia, nella Valle di Suessola, e lavorava all'aeroporto di Capodichino. Stava facendo rientro a casa quando è stata investita dal contenuto del rimorchio di un camion all'altezza dell'uscita del centro commerciale “Le Porte di Napoli” tra Acerra e Afragola.

L’invasione degli ortaggi ha originato una tamponamento a catena che ha coinvolto almeno cinque veicoli. I feriti sono almeno tre, tra i quali anche un motociclista. Il traffico nella zona è ancora rallentato. Sul posto ci sono oltre ai carabinieri anche gli agenti della polizia municipale di Afragola.

Secondo alcuni testimoni all’origine dell’incidente potrebbe esserci un problema al mezzo pesante: il camion cambiando corsia avrebbe perso il carico di patate che è finito sull’altra carreggiata, provocando l’infernale carambola che ha coinvolto cinque veicoli.

La 29enne viveva ad Arienzo, insieme al marito Domenico con cui era sposata dal 2016. Lascia lui e la loro bambina di soli due anni. La sua famiglia è molto nota nella sua terra d'origine. Era figlia di un vigile urbano, Giuseppe, stimato in città. Il corpo verrà sottoposto ad autopsia per stabilire l'esatta causa del decesso dopodiché potrà essere restituito alla sua famiglia per l'ultimo saluto nella sua terra d'origine. Sono centinaia i commenti sotto le sue foto sul suo profilo Facebook. Tra le persone che le danno l'ultimo saluto ci sono anche persone rimaste ferme nel traffico a causa del suo incidente e che hanno visto la scena orrenda. 



 

 

Imma Papa morta incidente
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.