Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Impianto di lavorazione di prodotti ittici sotto sequestro: l`Asl di Caserta emette un`allerta nazionale per il ritiro

02 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Guardia costiera fa il bilancio di un anno di attivita' in Campania. Complessivamente le varie Capitanerie di Porto dislocate nella regione hanno eseguito il sequestro di oltre 144 tonnellate di prodotti ittici e alimentari, a vario titolo, illegalmente immessi in commercio. La Guardia costiera ha elevato verbali per un totale di circa 135.000 euro. Sono decine le operazioni eseguite dalla Capitaneria di Porto campana allo scopo di tutelare la pubblica salute. Nell'ambito dei controlli la Guardia costiera ha posto sotto sequestro un impianto di commercializzazione e lavorazione di prodotti ittico-alimentari. In questo impianto erano gia' stati commercializzati sul territorio nazionale altri prodotti. La Asl di Caserta ha provveduto ad emettere un'allerta sanitaria nazionale per il ritiro di questi prodotti dai banchi di vendita. Complessivamente la Guardia costiera campana ha eseguito 398 controlli, di cui 295 a negozi e centri di distribuzione. Complessivamente sono stati eseguiti 79 sequestri, rilevati 93 illeciti amministrativi. Le 144 tonnellate di prodotti alimentari sequestrati hanno riguardato sia alimenti freschi e congelati. Tre segnalazioni sono state inoltrate all'Inps per varie irregolarita' riscontrate nella tenuta del personale dipendente.

sequestro prodotti ittici litorale domizio guarda costiera guarda costiera ritiro dal mercato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.