Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

INCHIESTA ASL La deputata Pd Picierno: ‘Restituire ai cittadini una gestione della sanità trasparente’

17 / 12 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Le nuove misure eseguite stamattina dai Carabinieri su disposizione della Dda ci confermano che l’attività investigativa sulle possibili infiltrazioni mafiose nella gestione della sanità casertana va avanti e questo ci fa ben sperare sugli esiti di questa battaglia”. Dalla deputata Pina Picierno, responsabile Legalità e Mezzogiorno della segreteria nazionale del Pd, arriva il plauso al lavoro di investigazione sugli appalti all’Asl di Caserta che ha portato oggi al sequestro di beni per circa trenta milioni di euro: “La portata della misura disegna un quadro di relazioni che mostra quanto possa essere articolata la rete di rapporti ma anche – sottolinea la parlamentare - quanto l’attività investigativa  sia finalmente in grado di andare a individuare e a colpire gli intrecci e gli escamotage utilizzati per coprire le perversioni di certi sistemi. Accanto a questo lavoro certosino della magistratura, anche la politica dovrà fare la sua parte. La gestione della sanità è uno dei temi su cui con urgenza va ricostruito il rapporto di fiducia dei cittadini verso le istituzioni e la politica. Fare piena luce su quello che è accaduto all’Asl servirà a mettere un punto e a ripartire. Bisogna restituire ai cittadini la certezza di una politica della sanità che sia davvero “sana” e trasparente”.  
inchiesta asl pina picierno deputata deputata sanita`
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.