Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA ED APPALTI Sindaco e dirigente indagati, spunta l’ombra del clan su Palazzo Teti

20 / 07 / 2015

|

Pina Monteforte

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'operazione della Dda di Napoli, coordinata dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Caserta e dal Gico della Guardia di Finanza di Napoli, che ha portato alla perquisizione di alcuni uffici comunali del casertano e di quelli regionali, ha messo sotto indagine il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro ed il dirigente comunale Roberto Di Tommaso. Al centro dell'indagine vi e' l'appalto per i lavori di consolidamento di Palazzo Teti in via Roberto D’Angio'. La gara, infatti, stando alle prime indiscrezioni sarebbe stato vinto da un raggruppamento di imprese tra cui figura quella di Giuseppe Fontana, facente capo al clan di Michele Zagaria. Le indagini appartengono al secondo filone di ‘Medea’, l’operazione che la settimana scorsa ha portato all’arresto di 13 persone tra politici ed imprenditori. 

santa maria capua vetere camorra appalti sindaco biagio di muro palazzo teti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.