Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

BOMBA SULLE ELEZIONI | Candidato a sindaco indagato per voto di scambio alla vigilia del voto

19 / 09 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A meno di 24 ore dall’apertura dei seggi, scoppia una “bomba” che potrebbe caratterizzare il voto per le elezioni amministrative di Casagiove. I carabinieri hanno infatti notificato al candidato sindaco della lista ‘Casagiove nel Cuore’ Danilo D’Angelo un provvedimento di chiusura delle indagini preliminari del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

I fatti riguarderebbero proprio la campagna elettorale appena conclusa. Una brutta grana, dunque, per Danilo D'Angelo finito più volte sotto i riflettori nell'ambito di una tesissima campagna elettorale che lo ha visto contendersi l'elettorato a suon di 'botta e risposta' infuocati con lo sfidante Giuseppe Vozza. Prima la Digos a casa dei sostenitori della lista "Casagiove nel Cuore" per la questione degli striscioni elettorali affissi ai balconi, ora l’indagine per il candidato che, alla viglia, era ritenuto il favorito di questa campana elettorale.

La precedente indagine archiviata

Non è la prima volta che D’Angelo finisce nel mirino della Procura della Repubblica per voto di scambio relativamente alle elezioni del 2016. Accadde già nell’agosto 2018, quando una donna lo accusò per poi ritrattare, dopo circa un anno. Proprio quando la sua grande accusatrice decide di uscire allo scoperto, tirando in ballo altri politici casagiovesi, D’Angelo convocò una conferenza stampa annunciando di voler andare fino in fondo per coprire i mandanti di quell’attacco politico.

 

elezioni comunali casagiove danilo dangelo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.