Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRUFFA DEI SERVIZI SOCIALI, indagato anche l'ex segretario provinciale del Pd Raffaele Vitale

24 / 11 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'indagine evidenzia la gestione privatistica dei servizi sociali che venivano erogati sulla base della sola necessità di avere un ritorno elettorale, con un importante danno erariale". Lo ha dichiarato il procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone, durante la conferenza stampa convocata questa mattina negli uffici della Procura per illustrare i dettagli dell'indagine coordinata dai pm sammaritani su presunte gare di appalto truccate e voto di scambio. Tra le persone arrestate figura anche l'ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro.

Un'altra bufera, dunque, sulla sua amministrazione, dopo quella del 2016, quando l'indagine della Dda feme emergere i legami tra il Comune e un imprenditore legato al clan Zagaria in relazione all'appalto dello storico palazzo Teti Maffuccini. Questa volta di diverso c'è anche il danno erariale compiuto, e le centinaia di cittadini bisognosi che negli anni non hanno ricevuto alcun servizio sociale, pur avendone diritto.

Sette le ordinanze emesse dal Gip, due in carcere e cinque ai domiciliari; con l'ex sindaco, altro destinatario del provvedimento di carcerazione è Roberto Pirro (ancora irreperibile), ex coordinatore dell'Ambito C8, ovvero l'ambito sociale formato da vari comuni, tra cui quello capofila di Santa Maria Capua Vetere, che erogava materialmente gli appalti finiti nel mirino dei magistrati.

Ai domiciliari sono invece finiti i soci delle coop compiacenti che si aggiudicavano gli appalti e votavano il candidato indicato da Di Muro. Tra gli indagati "politici", oltre alla deputata Pd Camilla Sgambato, anche l'ex sindaco di Parete Raffaele Vitale, ex segretario provinciale del Pd, che risponde come la deputata di abuso d'ufficio sempre in relazione alla raccomandazione di una componente dell'ufficio di piano. 

 

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.