Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Inizia la `nuova vita` di Nicola Cosentino: domani la prima udienza del processo `Il Principe e la ballerina`

22 / 01 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Concorso in reimpiego di capitali, falso, corruzione, abuso d'ufficio con l'aggravate di aver favorito il clan dei Casalesi, perche', alla realizzazione di quell'opera da "manuale di riciclaggio", Nicola Cosentino forni' un contributo "consapevole e decisivo". Con queste accuse domani l'esponente del Pdl campano sara' in aula al tribunale di Santa Maria Capua Verere nella prima udienza del processo per l'inchiesta della Dia di Napoli ribattezzata 'Il principe e la (scheda) ballerina'. Secondo le indagini, Cosentino si interesso presso la banca Unicredit per una concessione di un credito ad una societa' che stava costruendo il centro commerciale in provincia di Caserta. L'inchiesta nel dicembre dello scorso anno porto' a 50 arresti e alla richiesta, respinta dalla Camera, di una misura cautelare nei confronti del parlamentare. Il riciclaggio di soldi della camorra sarebbe avvenuto, secondo le tesi della Procura, tramite la costruzione del centro commerciale 'il principe', che avrebbe dovuto essere completato nel 2007 a Villa di Briano, nelcasertano. Il progetto non ando' in porto, ma nell'intenzione dei promotori doveva servire sia a una attivita' di riciclaggio sia a procurare voti al candidato sindaco Cipriano Cristiano poi effettivamente eletto. Il finanziamento fu bloccato dalla banca perche' risulto' che era stato richiesto sulla base di una fidejussione falsa. Nell'ordinanza, Cosentino viene indicato come il "referente politico nazionale dei Casalesi". 
nicola cosentino processo casal di principe deputato pdl deputato pdl esclusione lista
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.