Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FOLLE INSEGUIMENTO | Non si ferma allo STOP, finisce in un canale con la moto

17 / 08 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Arrestato dopo non essersi fermato all’alt imposto dai carabinieri e condannato con rito direttissimo. È quanto successo mercoledì sera a Baia Domizia, dove i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Sessa Aurunca sono stati costretti ad inseguire un 23enne di Marcianise che non si è fermato al posto di blocco messo in atto dai militari.

Il giovane in sella ad uno scooter T-Max proveniente da Scauri ha evitato l’alt dei carabinieri, con i militari che lo hanno inseguito tra le strade del centro di Baia Domizia ad alta velocità. La corsa del 23enne è terminata in un canale del Consorzio Aurunco di Bonifica, dove è finito con il suo mezzo avendo perso il controllo dello scooter.

Il ragazzo è rimasto ferito nello schianto ed è stato trasportato all’ospedale ‘San Rocco’. Successivamente è stato portato dai militari agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Il giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato l’arresto e ha condannato il 23enne a 4 mesi di reclusione: il ragazzo oltre a non essersi fermato all’alt era in possesso di 4 grammi di hashish.

 

incidente moto canale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.