Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Investe 16enne in bici, nei guai una donna

12 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un inseguimento in piena regola sulla strada provinciale per Piedimonte Matese, scene degne dei più famosi telefilm polizieschi americani. Una pattuglia dei Carabinieri, durante un posto di blocco, impone l’alt ad una moto di grossa cilindrata che arriva a folle velocità. La moto però non si ferma, ne nasce così un inseguimento mozzafiato che termina dopo alcuni minuti, quando i militari riescono a bloccare il fuggitivo. I Carabinieri scopriranno da lì a poco che il tentativo di fuga è dovuto al fatto che L.C., 30enne del luogo, non aveva mai conseguito la patente di guida, mettendo così in grave pericolo la propria ed altrui incolumità. Nei suoi confronti inevitabile la denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e il sequestro del veicolo che il giovane aveva sottratto al proprio genitore. Non si tratta comunque dell’unico risultato operativo conseguito nel corso di un servizio finalizzato alla tutela della sicurezza stradale predisposto dalla Compagnia di Piedimonte Matese e condotto dai militari delle Stazioni di Piedimonte, Alife, Alvignano, Ailano, Prata Sannita, Capriati e San Gregorio, congiuntamente al personale del Nucleo Radiomobile. Infatti, nelle ultime ore, sono stati sottoposti ad accurati controlli, lungo le arterie principali dei vari comuni del comprensorio matesino, 110 veicoli in transito, identificate 140 persone, 20 le contravvenzioni riscontrate in violazione al Codice della Strada con il conseguente decurtamento dei punti dalle patenti di guida. Intanto è scattata anche una denuncia per lesioni personali colpose nei confronti di T.L., 25enne di Piedimonte, che nella serata di sabato scorso aveva investito alla guida delle propria autovettura una 16enne del luogo che circolava in bicicletta nella periferia cittadina.
Cronaca Piedimonte Matese Sport Pignataro Maggiore Pignataro Maggiore paintball
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.