Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ITALIANI ED E-COMMERCE | I dati del Politecnico di Milano

15 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il numero di italiani che si serve degli e-commerce per i propri acquisti aumenta di anno in anno. Secondo quanto osservato da una ricerca condotta dal Politecnico di Milano e da Nielsen, la crescita, dal 2017 al 2018, è stata pari al 7%. Oggi, infatti, sono oltre 35,5 milioni gli utenti “multicanale”, ovvero che praticano shopping sia online che offline.

Aumentano anche i cosiddetti e-shopper, vale a dire gli acquirenti che si affidano alla Rete per tutte le operazioni. Questi ultimi, infatti, sono oltre 23 milioni, con una crescita di 2,5 milioni rispetto all'anno 2017.

Gli utenti multicanale, secondo la ricerca, sono coloro che ricercano informazioni in Rete per poi comprare in negozio o viceversa. Dunque, integrano le due modalità, alla ricerca della maggiore convenienza.

Cambiano le abitudini dei compratori anche per quel che riguarda la scelta del dispositivo. Se, ancora oggi, il PC è lo strumento utilizzato più di frequente per lo shopping online, l'impiego dello smartphone è sempre più comune, specialmente tra i giovani millennials.

Oltre al numero di transazioni, cresce anche la fiducia degli utenti verso forme di acquisto digitale. La ricerca di informazioni, così come la comparazione dei prezzi, avviene ormai quasi prevalentemente in Rete, grazie ai portali specializzati, ai forum ed alle recensioni.

E-commerce, comunque, non significa meramente vendita di prodotti. Le società che si affacciano sul web per promuovere i propri servizi, infatti, sono tantissime ed operano in settori molto diversi tra loro.

Del resto, per chi trascorre parecchie ore in ufficio o ha una vita molto ricca di impegni, ciò costituisce un vantaggio non indifferente. Oggi, tutto ciò, appare chiaro alle aziende, che investono una percentuale molto ampia del proprio fatturato nella creazione e nel miglioramento dei propri servizi online. Ciò vale sia per i settori “tradizionali”, dagli Istituti Bancari alle Assicurazioni, sia per tutti quegli ambiti che, solo di recente, hanno vissuto un momento di forte espansione e crescita.

Un esempio? Il mondo del gaming online, che muove un giro d'affari in continua evoluzione. Il numero di utenti che predilige giocare in Rete, tramite smartphone o computer fisso, ha raggiunto proporzioni enormi e, secondo gli esperti, aumenterà anche negli anni a venire.

Che le abitudini siano cambiate, lo apprendiamo dal sito di giochi online Betnero, ben il 60% degli utenti del loro casinò gioca adesso direttamente da mobile, pertanto tali società si stanno apprestando a consolidare la propria offerta online di giochi e servizi, con lo scopo di cogliere quanto più questa enorme opportunità di business.

Tuttavia, i vantaggi dell'e-commerce non riguardano soltanto le grandi compagnie ed aziende internazionali, bensì anche i venditori locali: artigiani, imprenditori, commercianti. Sono loro le “piccole imprese” che beneficeranno di un grande bacino d'utenza, a fronte di una spesa ben più ridotta, rispetto ai costi di gestione di un negozio fisico.

e-commerce politecnico milano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.