Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FIGURACCIA DI BOCCHINO | L' ex Deputato casertano in diretta a 'Non è l' Arena' umiliato da Giletti e Santanchè

09 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un duro scontro verbale in diretta a La7 a Non è l'Arena da Massimo Giletti tra l'ex deputato casertano Italo Bocchino e l'attuale deputata di Fratelli d'Italia Daniela Santanchè. La questione riguarda i vitalizi e la decisione dell' ex deputato di fare ricorso per annullare la modifica dal modello retributivo a quello contributivo 

La Santanche' ha attaccato l'ex collega affermando che la sua azione è stata di pessimo gusto, ma la tensione è salita alle stesse, tra accuse e minacce, al punto che Giletti ha preferito interrompete il collegamento parlando addirittura di "dietrologie in stile mafioso" dopo che l'ex deputato di Frignano aveva tirato in ballo i presunti debiti delle della società della Santanchè.

Giletti sottolinea più volte di "chiedere alla Rai e ai suoi colleghi che hanno contratti milionari" e di non paragonarsi a lui che negli anni alla Rai ha preso uno stipendio congruo con il suo lavoro e, soprattutto, con gli introiti pubblicitari che le sue trasmissioni hanno portato alla tv pubblica: "Guarda che io alla Rai ho reso molto ma molto di più. Vadano a chiedere agli altri che pigliavano i milioni di euro e si sono fatti fare anche le società di produzioni! Tanto per essere chiari, tu fai il politico e io faccio il conduttore". 

LA TELEFONA DI BOCCHINO

La nuova puntata di Non è L'Arena affronta il tema dei vitalizi e scoppia una dura lite tra Massimo Giletti e Italo Bocchino. L'ex parlamentare casertano, che è riuscito a vincere il ricorso per continuare a percepire il vitalizio, è intervenuto in collegamento telefonico tirando in ballo anche la questione dei stipendi milionari, che però non c'entra nulla con il tema della puntata. E infatti la lite scoppia quando Bocchino chiede conto a Giletti dello stipendio percepito in Rai: «Metti sullo stesso piano un professionista con un politico, questa allora è la classe politica che ci meritiamo. Diversamente da tutti conduttori Rai io ho sempre dichiarato i miei compensi - sbotta il giornalista su La7-. Ci sono persone che prendono milioni in Rai e si fondano pure le società di produzione. E poi non accetto la morale da chi frequenta un certo tipo di mondo». Ma i toni non si abbassano affatto: «Le persone che applaudono nel tuo studio quanto guadagnano? Stai facendo demagogia ai danni dei cittadini», replica Bocchino dicendosi pronto a intervenire in studio per un chiarimento. Ma quando Daniela Santanché si inserisce nella discussione la lite si allarga.

ITALO BOCCHINO, LITE CON MASSIMO GILETTI E DANIELA SANTANCHÉ

«Lui ha la produttività che tu non hai avuto. Stasera non stai bene con la testa, chiami e offendi tutti, vergognati. Credo che ti sia caduto un vaso di gerani in testa», così Daniela Santanché contro Italo Bocchino. Intervenuta in difesa di Massimo Giletti a Non è L'Arena, la “pitonessa” finisce nel mirino dell'ex finiano. «Non mi aspettavo un atteggiamento così sgradevole», sbotta l'ex parlamentare, che rinfaccia presunti debiti della “pitonessa” di circa 6 milioni di euro con le sue aziende. «Lei ha parlato di mercato, quindi ho detto che mi meraviglia visto che ha 6 milioni di euro di debiti con le sue aziende». Mentre la Santanché smentisce le insinuazioni di Bocchino, Giletti prova a spiegare che quell'uscita dell'ex parlamentare non c'entrava nulla. Ma Bocchino si sbilancia e comincia a insinuare di sapere altro... «Scusi Giletti, ma io devo essere offesa da Bocchino? Uno che ha difeso Fini fino all'ultimo, uno che ha rovinato i sogni dei ragazzi di destra. Ripigliati!». E Giletti sbotta al punto tale da arrivare a chiudere la telefonata in faccia a Bocchino: «Non accetto dichiarazioni di stampo mafioso, le dietrologie». Clicca qui per il video dello scontro.

 

 

 

 

italo bocchino daniela santanche massimo giletti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.