Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

OMICIDIO DI JULIYA, identificato l' autore. Forse in fuga verso il Marocco

02 / 11 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Squadra Mobile di Caserta sta ricostruendo le ultime ore a partire dalla violenta lite scatenatasi davanti a un bar. Il principale indiziato dell'omicidio  di Juliya Jaksic, montenegrina di 38 anni, trovata morta nel suo appartamento di Cervino qualche giorno fa, potrebbe essere scappato in Marocco a bordo di una nave. Si fa chiamare Josef Casablanca, l'ultimo compagno della donna,  ma sicuramente si tratta di un nome fittizio.

E' sparito appena dopo l'uccisione della 38enne, scomparsa da Napoli nella notte tra il 21 e 22 ottobre, e trovata uccisa con un colpo di pistola. La macabra scoperta è stata fatta dalla padrona di casa, che si era recata nell’abitazione per riscuotere l’affitto dal magrebino, ora irreperibile, che l’aveva da tempo in locazione. Ed è magrebino anche l’uomo che, secondo il racconto degli amici di Julya, l’ha portata via da Napoli dopo una violenta lite dinanzi a un bar della stazione centrale.

Su questa pista gli inquirenti, Squadra Mobile di Caserta, sono già al lavoro anche l'Interpool, per cercare di capire se l’omicida possa essere stato proprio quel cittadino africano. La donna aveva un figlio con l’ex marito, e proprio quest’ultimo ne ha denunciato la scomparsa. 

Juliya Jaksic cervino Josef Casablanca
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.