Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Juvecaserta-Biella, ecco il pagellone: Akindele e Mordente trascinatori, Jonusas e Michelori spenti ed impacciati

04 / 02 / 2013

|

Alfredo Marotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Jelovac 6,5: dopo la partita di anonimato contro Cremona, il serbo ritorna a giocare un bel basket. Sotto canestro insieme ad AKindele mette in seria difficoltà i difensori biellesi. Si perde un pò nel bel mezzo della gara ma se la Juve riesce a rimontare lo deve ai suoi punti che mandano la gara al supplementare.
Jonusas 5: contro Cremona è stato il migliore senza dubbio e forse sembrava aver trovato finalmente una dimensione, sia in attacco che in difesa. Ma contro Biella ecco l'ennesimo colpo d'arresto, con una gara da spettatore non pagante che ancora una volta denota la sua incredibile discontinuità.
Michelori 5: Sacripanti inserisce il "Miche" insieme ad Akindele per gran parte della gara, accorgendosi delle difficoltà biellesi sotto canestro, ma l'ex della gara è troppo impacciato e confuso nell'aria colorata. Litiga con il ferro e nel supplementare sbaglia il tiro della vittoria. 
Maresca 5: soffre incredibilmente le penetrazionie i cambi di passo di Rochestie e Johnson, non riuscendo ad opporre alunchè di resistenza. Un capitano da ritrovare.
Mavraides 6-: gioca soprattutto nel primo tempo e prova a far male alla difesa bielle con le sue veloci penetrazioni. Quando è in campo con Mordente si limita a fare la guardia, cosa che però non gli riesce tanto bene.
Akindele 7,5: ancora una volta il migliore. Dopo aver regalato la vittoria salvezza contro Cremona, il nigeriano rischia di far vincere anche quest'altra gara alla sua Juve. Sotto canestro è invulnerabile ed a rimbalzo (14 catturati) è a dir poco perfetto. I suoi 23 punti dipingono una prestazione meravigliosa. E se ci fosse stato lui sul tiro finale al posto di Michelori...
Sergio 5: gioca pochissimo e quando lo fa, non ha un grande impatto con la gara. Commette falli elementari e non si prende qualche tiro facile facile. 
Mordente 7: il gioco bianconero lo dirige ancora una volta lui, cercando di guidare insieme a Jelovac ed Akindele una rimonta che culmina con il supplementare. Molti punti segnati dai compagni, provengono dalle mani d'oro dell'ex Milano (7 assist). Trascinatore.
Gentile 6-: la sua luce si accende ad intermittenza. Col tiro pesante è quasi perfetto, mentre nelle penetrazioni non riesce a far male, volendo troppe volte strafare. Assiste non bene i suoi compagni e perde molta lucidità nel finale di gara.
basket juvecaserta biella pagellone pagellone mordente
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.