Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Juvecaserta-Sassari: ecco il pagellone. Jelovac, Gentile e Mordente fanno la differenza. Ed anche Sergio fa ben sperare

07 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


  • Jelovac 7,5: parte male, commettendo i soliti sbagli elementari, dati forse dall’inesperienza. Con il prosieguo della gara però esce fuori e quando le forze vengono a mancare da il personalissimo colpo di grazia Alla Dinamo, mettendo a referto inoltre 16 punti. In una gara in cui è stato il collettivo a fare la differenza, si merita il premio di mvp
  • Michelori 7: Finalmente si rivedono quei magnifici sprazzi del vero Michelori, che sotto faceva del cinismo la sua dote migliore e contro la Dinamo eccone una magnifica riprova. Insieme ad Akindele stravince la lotta sotto il canestro sassarese.
  • Maresca 6,5: il capitano fa il suo solito lavoro “sporco in difesa”, pressando gli attaccanti sassaresi e dimostrandosi capace di mantenere il loro altissimo ritmo. Diga.
  • Gentile 7,5: la tripla a fine secondo quarto è il riassunto della sua gara: quando c’è da picchiare forte, lui c’è sempre. Ancora una grande gara. Costante.
  • Mavraides 7: in un match vinto dal gioco di squadra, brilla anche la prestazione dellex Avellino, che gioca la sua miglior partita all’ombra della Reggia. Dopo un mese sembra entrato da grande protagonista nel gioco bianconero.
  • Mordente 7,5: stesso discorso fatto per Gentile, quando il gioco si fa dure Marco timbra il primo biglietto. Altra gara da grande campione ed alla fine i suoi punti ed i suoi tiri liberi messi a referto, valgono oro. Invulnerabile.
  • Sergio 7: per molti magari era il giovane che era passato per Caserta per continuare a farsi le ossa, ed invece il ragazzo maddalonese dimostra di sapersi ritagliare da protagonista dell’orchestra bianconera, come nella gara contro Sassari dove mette a referto 4 punti e resta in campo molti minuti.
  • Akindele 6,5: stravince la lotta dei centri con Easley, costringendolo a commettere continui falli. Realizza un paio di schiacciate spettacolari che fanno tremare di gioia il Palamaggiò,che lo consacra ancora grande protagonista. Lontano da canestro commette qualche sbaglio di troppo che per fortuna della Juve, non pesano nell’ottica della gara.
  • Jonusas 7: l’uomo dei primi minuti non si smentisce neanche questa volta, ma sapendo dare continuità alla sua prestazione, mettendo a referto un paio di triple che spezzano il ritmo di Sassari creato a suon di triple.
basket pagellone juvecaserta dinamo sassari dinamo sassari peggiore
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.