Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Juvecaserta, Scott commenta la sconfitta contro Milano: `Gara pazza, noi abbiamo fatto bene`. Sugli errori arbitrali: `Fanno parte del gioco`

29 / 10 / 2013

|

Alfredo Marotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Juvecaserta ha perso a testa alta la sua prima partita, nella nuova stagione, contro l’Olimpia Milano. A puntare gli occhi sul primo dispiacere del campionato ecco Carletton Scott: “’E’ stata una gara pazza - afferma l’americano - un duello tra due cani in cui ognuno poteva prevalere. Alla fine ha vinto Milano anche per il grande organico che si ritrova. E’ stato per noi un buon risultato, in fondo siamo solo all’inizio della stagione”. Le prime tre partite hanno fatto capire a Scott quanto sia difficile giocare in Italia: ‘Penso che il campionato italiano sia uno dei migliori d’Europa, qui ci sono tantissimi talenti e alcuni di questi spiccano il volo verso l’Nba. Sappiamo perciò - chiosa - che quest’anno sarà molto difficile”. Contro l’Olimpia Milano la difesa è stata ancora una volta un punto fermo: “Ci siamo difesi bene - spiega Carletton - ma io penso che la difesa è da migliorare sempre e ci dobbiamo concentrare per raggiungere la perfezione”. Domenica gli arbitri hanno rubato la scena ai veri protagonisti (i giocatori) con alcune decisioni discutibili, ma Scott non fa drammi: “Gli arbitri possono sbagliare, fa parte del gioco e bisogna accettare le loro decisioni”. L’ala americano parla del suo ruolo e di ciò che preferisce fare in campo: “Nasco come un tiratore - rivela - ma mi piace aiutare i miei compagni in difesa con tanto spirito di sacrificio”. Sabato sera la Juvecaserta fa visita alla Grissin Bon Reggio Emilia: “Sarà una trasferta difficile,da oggi abbiamo cominciato a prepararla agli ordini del coach che saprà farci adottare le solite soluzioni infallibili”. Una battuta da Scott anche sul rapporto tra lui e Molin: “Mi fido cecamente del coach - ammette - perchè è una persona esperta e sono felice di essere allenato da uno come lui”. Nelle prime partite casalinghe il Palamaggiò ha già dato un grande segnale: “Il pubblico casertano è molto caldo ed euforico, mi ricorda quello del college dove giocavo. Quest’anno i tifosi - conclude - ci dovranno aiutare”.
basket Juvecaserta Lega A Scott Scott Milano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.