Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Gli ex sbancano il Palamaggio': Pistoia batte la Juvecaserta 88-94

06 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Enzino Esposito sbanca il Palamaggiò. Il coach casertano alla guida di Pistoia conquista due punti fondamentali in ottica playoff in casa della Juvecaserta (88-94) al termine di una gara rimasta in equilibrio per 37' e che i bianconeri hanno perso per i tanti errori commessi in fase di impostazione. Una gara non bellissima, caratterizzata dalla tensione e dai falli (a farne le spese un altro ex di serata, Ronald Moore). Ai bianconeri non è bastato avere 5 giocatori in doppia cifra e vincere la battaglia dei rimbalzi per avere la meglio sui toscani che hanno trovato in Preston Knowles (22 punti, 6 falli subiti, 6 rimbalzi e 29 di valutazione) il mattatore di serata.

LA GARA. Dell'Agnello ha un roster cortissimo dopo gli infortuni di Metreveli e Gaddefors (stagione finita per loro) e lancia Ghiacci in starting five con l'ultimo arrivato Uros Slokar in panchina. L'ex bianconero Enzino Esposito invece si affida in cabina di regia ad una vecchia conoscenza di Caserta, Ronald Moore. La partenza gridata dai padroni di casa con un 7-2 di parziale, ma i toscani ci mettono poco a ricucire lo strappo ed a mettere la testa avanti col piazzato di Eric Lombardi al 3'. Pistoia difende forte e Caserta va subito in bonus, ma Hunt sbaglia 2 liberi su 3 e non ne approfitta. Due bombe consecutive di Andrea Amato lanciano i viaggianti sul +7 (8-15) e Dell'Agnello chiama subito time-out per fermare l'emorragia. Cinciarini eSiva accorciano le distanze in uscita dalla panchina, ma un gioco da 3 punti di Knowles riporta Pistoia a distanza di sicurezza. Serve una scossa, anche ai tifosi, ed a firmarla è Micah Downsche mette una bomba da oltre 7 metri dopo un paio di azione concitate nell'area colorata toscana. I bianconeri iniziano ad innervosirsi per alcuni fischi arbitrali ed a farne le spese è Daniele Cinciarini che si becca un fallo tecnico. La reazione dei padroni di casa è nella tripla di Giuri e nei liberi di Bobby Jones che permettono il sorpasso a pochi secondi dalla sirena, suggellato dalla stoppata di Siva su Antonutti (22-21 al 10').

Una bomba di Knowles apre le danze del secondo quarto, ma due entrate di Siva e Giuri tagliano facilmente la difesa di Pistoia da far andare su tutte le furie coach Esposito e costringerlo a spendere un time-out quasi subito. Ci prova l'ex bianconero Ronald Moore a togliere un po' di castagne dal fuoco per Pistoia, infilando la prima bomba della serata e con un'entrata che taglia la difesa di casa per il nuovo pareggio a quota 29 al 14'). Tre punti consecutivi di Hunt non bastano a Caserta per rimettersi Pistoia a distanza, soprattutto perché sale in cattedraMoore che regala punti ed un assist 'no look' per la schiacciata di  Blackshear da applausi. Bobby Jones allora caccia dal cilindro una bomba per ridare fiato ai tifosi bianconeri. Downssegna un canestro dei suoi galleggiando in area da 4 metri, ma è Knowles a gelare i bianconeri con un canestro dagli 8 metri sulla sirena con la mano di Downs praticamente in faccia.Peyton Siva è bravo sull'ultima azione a guadagnarsi un viaggio ai liberi che chiude il quarto sul 43-40.

Hunt e Bobby Jones portano subito Caserta sul massimo vantaggio (+7) al rientro sul parquet, ma Moore si dimostra cuore ingrato e piazza la seconda tripla di serata ed accorcia per Pistoia. I bianconeri soffrono molto nell'area colorata Akex Kirk che firma 5 punti e permette ai toscani di impattare, anche grazie ad Antonutti (53 pari al 25'). Ed in casa bianconera piove sul bagnato con Bobby Jones costretto ad uscire a metà periodo per un infortunio alla spalla sinistra. Pistoia riesce a restare in contatto, nonostante percentuali non eccelse, ed a 120'' dalla sirena firma il sorpasso due triple consecutive di Eric Lombardi. A Caserta manca tanto il protagonismo di Siva, che sulla sirena riesce a piazzare la bomba del -2 (59-61).

Difesa e attacco: Micah Downs si carica sulle spalle la Juvecaserta al rientro sul parquet, sporcando il passaggio di Pistoia e concludendo a canestro in rovesciata. Il Palamaggiò apprezza e si riscalda ancor di più. Dell'Agnello respira per il rientro di Bobby Jones, rimesso in piedi dal medico bianconero, ma va su tutte le furie per i tantissimi errori ai liberi dei suoi (22/31 dopo 31'). Pistoia ringrazia e vola a +6 con l'appoggio di Czyz (61-67 al 32'). Caserta non trova più la via del canestro e dopo l'ultimo errore in fase d'appoggio Bobby Jones non le manda a dire a Giuri platealmente mentre abbandona il campo. Pistoia ne approfitta per volare sul 61-70 grazie alla terza tripla di serata di Knowles. Ma mentre il vento tira verso i toscani, uno degli ex di serata Ronald Moore si fa fischiare un tecnico dopo il quarto fallo commesso, chiudendo la sua partita e regalando 4 liberi a Daniele Cinciarini che, fortunatamente, non sbaglia. Sull'azione successiva Downs trova la via del canestro ed i bianconeri tornano in partita sul -4 (66-70 al 36'). Knowles fa respirare gli uomini di Esposito, ma poi anche gli arbitri danno una mano fischiando un antisportivo a Downs alquanto discutibile che permette ai viaggianti di tornare sul +10 con la bomba di Amato. La gara di fatto finisce qui perché Pistoia riesce a chiudere gli spazi in area rendendo praticamente impossibile la rimonta (88-94)

JUVECASERTA-PISTOIA 88-94

(22-21; 43-40; 59-61)

JUVECASERTA. Downs 16, Siva 24, Hunt 12, Cinciarini 10, Gennarelli ne, Ventrone ne, Jones 11, Ghiacci 3, Giuri 8, Ingrosso ne, Slokar 4. All. Dell'Agnello

PISTOIA. Di Pizzo 2, Knowles 22, Amato 9, Mastellari 0, Antonutti 9, Lombardi 12, Filloy ne, Severini ne, Cyzyz 7, Blackshear 6, Moore 10, Kirk 17. All. Esposito

basket juvecaserta caserta pistoia cronaca tabellino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.