Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La differenziata al 49,4%. Ed ora Cellole e Sessa provano ad unirsi per la raccolta rifiuti

07 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Raggiunge il 49,4 per cento il livello di raccolta differenziata nella cittadina di Cellole solo per il mese di agosto. Lo rende noto la dirigente del settore Ambiente ed Ecologia del Comune, Giusy Morrone. Un traguardo importante per una cittadina che da poco più di un anno ha avviato la raccolta differenziata a pieno regime e che nel periodo estivo è presa d’assalto nella sua località balneare di Baia Domizia. Il raggiungimento del quasi cinquanta per cento di raccolta differenziata, infatti, interessa anche la località rivierasca dove quest’anno si è registrata per il periodo estivo un aumento della produzione di rifiuti rispetto all’anno precedente. Questo apporta un valore ancora più significativo ai livelli raggiunti dalla raccolta differenziata: sono stati prodotti più rifiuti per una maggiore presenza di turisti sul territorio ma nello stesso tempo la differenziata è stata effettuata nel migliore dei modi, soprattutto rispetto ai dati in possesso della dirigente e riferiti allo scorso anno, quando per il mese di agosto si raggiunse solamente il 13,7 per cento. “Questo significa- ha affermato il sindaco Aldo Izzo, che detiene anche la delega all’Ambiente- che i cittadini e i turisti di Baia Domizia hanno seguito attentamente le indicazioni fornite dal Comune, che ha avviato una ferrata campagna di sensibilizzazione. I livelli di differenziata sono una grande soddisfazione e chi  è scettico potrà andarsi ad informare nelle sedi opportune. Dobbiamo mettere in conto che anche la società che sta svolgendo il servizio lo sta portando avanti nel migliore dei modi”. Ma il Consorzio Cite, cui il sindaco Izzo ha affidato il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel mese di giugno, potrà esplicarlo solo fino al 22 settembre, data in cui scade il contratto. Dopodiché l’amministrazione comunale cellolese dovrà adottare altri provvedimenti. In questi giorni, infatti, anche gli amministratori di Sessa Aurunca informeranno i vicini ‘colleghi’ cellolesi della decisione presa in merito ad un percorso comune da avviare e che pare si evolverà positivamente prima della fine della stagione estiva. L’amministrazione di Cellole infatti ha proposto a quella di Sessa Aurunca di costituire insieme una società che possa occuparsi di tutto il ciclo dei rifiuti solo per i due Enti interessati.
Politica Sessa Aurunca Cellole S.M.C.V S.M.C.V Sant`Angelo d`Alife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.