Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La raccolta differenziata a Caserta vola al 51,5%. La `cura commissariale` funziona

04 / 06 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La raccolta differenziata dei rifiuti nella città di Caserta ha raggiunto nello scorso mese di maggio la percentuale del 51,5 per cento. "Consideriamo questo risultato importante e significativo - afferma il sindaco Pio Del Gaudio - A poche settimane dall'avvio del nuovo sistema e della nuova campagna di sensibilizzazione, il dato è in crescita. Ciò vuol dire che Caserta risponde ai nostri appelli e che le iniziative adottate dimostrano la loro efficacia, significa che i casertani virtuosi collaborano con senso di responsabilità alla necessità di fare di più. Il mio invito, pertanto, resta quello di sempre. Dobbiamo moltiplicare i comportamenti corretti dei cittadini ma anche delle imprese e delle grandi utenze. Nelle scorse ore il commissario per la raccolta differenziata, Luigi Martino, ha svolto una riunione dell'Ufficio appositamente predisposto e che coordina le attività della Polizia Municipale e dell'Area Ambiente su questa iniziativa. Il comandante Alberto Negro e il dirigente Carmine Sorbo hanno valutato i primi risultati dei controlli e dei monitoraggi svolti in città anche con turni notturni. Queste attività saranno intensificate e rivolte particolarmente alla verifica dell'osservanza delle norme da parte delle utenze commerciali e delle grandi utenze, confermando altresì la massima collaborazione degli uffici comunali e del concessionario per la raccolta circa l'individuazione delle forme più utili per favorire la raccolta differenziata, che rimane però un dovere per tutti. Voglio ringraziare quanti hanno finora adottato comportamenti virtuosi nonostante tutte le difficoltà dei mesi passati e invitare ancora una volta tutti a fare di più".
comune caserta raccolta differenziata differenziata sindaco del gaudio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.