Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La Variante della vergogna tra rifiiuti, poltrone ed elettrodomestici abbandonati. Ecco le foto dello scempio. Appello ai Comuni ed alla Provincia

11 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il comitato Cittadino Uniti per Casapesenna, dopo alcuni incontri avuti con i cittadini di Casapesenna e di San Cipriano d’Aversa, ha provveduto a trasmettere oltre alle commissioni straordinarie dei Comune di Casapesenna e di San Cipriano d’Aversa, anche all’assessorato dell’ambiente della Regione Campania, all’assessore Ambiente, Ecologia e Gestione Rifiuti della Provincia di Caserta ed alla Prefettura di Caserta, una relazione fotografica relativa agli accumuli di rifiuti di ogni genere contenenti anche materiali di amianto posti sulla Variante di Casapesenna-San Cipriano d’Aversa. Contestualmente si è chiesto attraverso gli stessi documenti di prendere urgenti provvedimenti per mettere fine  a quel scenario di degrado ormai non più sostenibile, soprattutto per la salvaguardia della salute dei cittadini. Ancor più grave diventa questo problema quando come capita spesso, quei rifiuti vengono bruciati, generando nubi di ceneri tossiche. Principale prodotto della combustione dei rifiuti sono le diossine, uno dei peggiori agenti cancerogeni. Il maggiore pericolo si ha quando gli incendi sono attivi, mentre dopo lo spegnimento le sostanze prodotte viaggiano nell’aria rimanendo in atmosfera per diverse settimane. 
rifiuti variante casapesenna san cipriano san cipriano mini discariche
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.