Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La clamorosa trattativa: dialogo Greco-Zinzi jr per mandare a casa Del Gaudio prima delle Regionali

08 / 04 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una indiscrezione che rischia di cambiare tutti gli scenari politici fin qui costruiti e che potrebbe provocare un 'terremoto politico' non solo in vista delle future elezioni regionali, ma anche sul futuro dell'amministrazione comunale di Caserta. Nella guerra intestina, tutta interna a Forza Italia, tra il gruppo dirigente, guidato da Paolo Marzo, che sponsorizza Peppe Greco e quello del presidente della Provincia Domenico Zinzi, che sostiene con forza la candidatura del figlio Gianpiero alle elezioni regionali, si è fatta avanti la possibilità di un accordo. Che avrebbe, come unico comune denominatore, la caduta del sindaco di Caserta Pio Del Gaudio. Per ora, è bene chiarirlo, si tratta solo di un'ipotesi, che, però, è sul tavolo e che non è stata ancora scartata completamente. I Zinzi, padre e figlio, stanno cercando in tutti i modi di liberarsi della 'scomoda' candidatura dell'assessore comunale Peppe Greco alle regionali, uno che, con l'appoggio di una decina di consiglieri comunali, potrebbe togliere tanti (forse troppi) voti a Gianpiero su Caserta città ed impedirgli la scalata a Palazzo Santa Lucia. E per questo sarebbe stata avanzata la proposta: candidatura a sindaco per Greco il prossimo anno alle elezioni comunali. Ma con quali garanzie? In primis, c'è una promessa del genere è stata fatta da Zinzi anche alla deputata Giovanna Petrenga, che aspira ad essere il punto di riferimento di Forza Italia per il 'dopo Del Gaudio'. In secondo luogo, bisogna mandare a casa Del Gaudio per evitare che, col completamento della legislatura, lo stesso possa aspirare ad una nuova candidatura (ed a quel punto sarebbe difficile dire di no e metterlo alla porta). Il terzo punto riguarda la tempistica. Perché per poter trovare una quadratura del cerchio ed una sorta di 'patto di sangue', a Zinzi sarebbe stata avanzata la richiesta di far cadere il Comune di Caserta prima delle elezioni, già sul bilancio consuntivo che a breve dovrebbe essere portato in consiglio comunale. Una mossa che non convince il presidente ed il figlio perché lo metterebbe a rischio di grandi polemiche in Forza Italia, dove sarebbe accusato di aver mandato a casa il primo cittadino del Capoluogo, oltretutto, del suo stesso partito. La situazione, come si può ben capire, non è semplice. Anzi. Ma la discussione è sul tavolo. In attesa che qualcuno decide di spostarla nel cassetto e di rimandare ai posteri (dopo l'estate) la decisione sull'amministrazione di Pio Del Gaudio.

forza italia caserta sindaco del gaudio peppe greco gianpiero zinzi regionali
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.