Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La fontana della Reggia di Caserta ospiterà la gara di canottaggio Oxford-Cambridge. Polemiche sull' evento

16 / 09 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La regata si terrà il 23 settembre nel parco del Palazzo Reale. In gara anche i migliori atleti italiani per la terza edizione della manifestazione.

Un rettilineo d'acqua ideale per sprintare, lungo 483 metri, nel cuore del palazzo reale più fastoso del mondo: la Reggia vanvitelliana di Caserta. Una fontana monumentale quanto il Palazzo, quella dei Delfini, che è una delle cartoline da sempre più belle ed ammirate.

E ancora un parco con alberi secolari, piscine, peschiere e tanti fiori: l'ideale per allenarsi e riposare dopo aver preparato un duro cimento sportivo. Nessuno aveva osato tanto fino a quando Davide Tizzano, due medaglie d'oro olimpiche sul petto, non ha indicato una strada nuova. È nata così la Reggia Challenge Cup, il canottaggio a Palazzo, che il 23 settembre celebrerà la terza edizione che riproporrà l'epica sfida tra gli equipaggi di Oxford e Cambridge. Dall'esito incerto e ancora più spettacolare, perché si svolgerà in un ambiente storico e paesaggistico unico al mondo che aggiunge fascino alla fatica dei vogatori.

Oxford vs Cambridge a corte, dunque, con l'aggiunta di otto equipaggi italiani con campioni di ogni tempo in rappresentanza di Lombardia, Piemonte, Lazio con in testa l'Aniene, Sicilia e Puglia. In gara ci saranno alcuni dei migliori vogatori all time e una barca con canottieri junior campani già in rampa di lancio. E' stata battezzata Gold Campania junior e sarà l'ultima attrazione della giornata.

Il modello è quello della sfida a due per far cadere un tabù: il canottaggio non più come sport di sola fatica, ma che può raggiungere momenti di alta spettacolarità. Il rettilineo della Fontana dei Delfini è un campo di regata ideale per uno sprint di 350 metri, perché è largo 30 metri e consente agli sfidanti di duellare guardandosi negli occhi. Un copione unico ed affascinante, replicabile in altri luoghi. Alle gare assisterà, con il Cardinale Sepe, il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, che ha messo in palio il Trofeo riservato agli sttudenti.

C' è chi pero storce il naso nel vedere che questo Patrimonio Unesco, venga utilizzato non per motivi culturali. Già è in atto una petizione, da parte di un' associazione, per impedirne l' inizio.  

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it