Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

LA REGGIA DELLA VERGOGNA | 25 Aprile tra degrado e rifiuti abbandonati. LE FOTO DI UNA CITTA' FERITA

26 / 04 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Reggia di Caserta, maestosa dimora borbonica, che poco ha da invidiare alla ben più celebre Versailles, residenza reale più grande al mondo per volume, potrebbe essere una delle più importanti attrazioni turistiche dell' Italia intera. Patrimonio dell’umanità dell’Unesco? Vergogna casertana piuttosto.

Oltre alla scempio della settimana scorsa, annunciata dallo stesso Direttore Mauro Felicori, sul ritrovamento alla peschiera di reti da letto, anche ieri 25 Aprile, una “invasione” praticamente annunciata di turisti, ma il Palazzo Reale si è fatto trovare ancora una volta impreparato. Poi basta andare sul portale del turismo Tripavisor e leggere commenti di visitatori indignati.

 

Una parte di giardino inglese praticamente trasformata in discarica a cielo aperto, rifiuti di ogni tipo: materassi, bidoni ormai arrugginiti, secchi di vernici, sedie abbandonate e scarti dipotature.

Ma cosa ha visto il turista ieri in arrivo a Caserta ? Indicazioni stradali inesistenti, nessun posteggio ufficiale, ma abusivi che continuano a farla da padrone senza alcun tipo di controllo. Lunghe code per l’acquisto dei biglietti dovute ad un numero insufficiente di casse e di personale; venditori ambulanti all’interno dei cortili, compreso qualche mendicante in cerca di soldi. Sorveglianza inesistente e numero delle toilette a disposizione dei turisti è assolutamente insufficiente.

Caserta, città ferita. 

 

reggia caserta degrado rifiuti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.