Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L’artista casertano Fabio Baccigalupi in mostra alla Biennale di Salerno

14 / 10 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sabato 11 ottobre ha aperto i battenti la Prima Biennale d’Arte Contemporanea di Salerno. L’importante manifestazione, di impronta internazionale, è ospitata presso il palazzo Fruscione, storico edificio costruito sui resti di un antico complesso termale di epoca imperiale. L’inaugurazione ha visto la partecipazione del sindaco De Luca e di varie autorità cittadine. Insieme ai mostri sacri dell’arte contemporanea come Rotella, Paladino e Kounellis, espongono le loro opere giovani artisti da tutto il mondo. Tra questi è presente il casertano Fabio Baccigalupi, che ha presentato “La follia dell’uomo”, opera di denuncia contro la violenza senza scrupoli, spesso gratuita, che da sempre caratterizza la nostra società. Fabio Baccigalupi concorre all’assegnazione del premio Trotula De Ruggero, prima donna medico della storia, chiaramente Salernitana. Il pittore casertano però ha dichiarato di non ambire a nessun premio poiché la sua vittoria l’ha già ottenuta: “Partecipare a un evento così importante e poter condividere il mio pensiero in modo cosmopolita era ciò che più mi premeva”. La Biennale terminerà il 25 ottobre, anche se dato l’enorme successo di pubblico, l’amministrazione cittadina sta pensando di prorogarla.  L’artista nostrano in questi giorni è impegnato anche in una mostra itinerante sul nostro territorio che toccherà varie location tra le quali il Museo Campano di Capua, il Museo Calatia di Maddaloni e il Belvedere di San Leucio. Attualmente l’esposizione è visitabile presso l’antico borgo di Riardo.

caserta fabio baccigalupi biennale di salerno artista mostra quadro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.