Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L'Aversa Normanna sbanca il campo di Aprilia (0-2) e pensa ai playout

03 / 05 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo il pari casalingo contro il Cosenza e la notizia della restituzione di 10 punti su 12 alla Reggina, l’Aversa Normanna cerca punti in terra laziale contro una Lupa Roma ormai salva. I Normanni devono conquistare i tre punti per cercare di superare almeno una delle antagoniste play out (Messina e Ischia) e piazzarsi in una posizione più favorevole, dando sempre un occhio alle squadre alle spalle. Le maggiori motivazioni …

 

 

 

 

LA GARA. Il tecnico Marra non abbandona il solito 4-3-3. Lagomarsini regolarmente tra i pali, in difesa da destra a sinistra giocano Balzano, Cossentino, Magliocchetti e Viglietti, confermato titolare. A centrocampo Geroni e Giannusa confermati dal 1’, il terzo posto della mediana è per Giannattasio. In avanti, De Vena e Mosciaro sono out, partono titolari Mangiacasale, Personè e il rientrante Sassano. De Luca va in panchina. Per la Lupa Roma 4-2-3-1. In porta fa il suo esordio Di Mario. In attacco Mastropietro, Cerrai e Scibilia alle spalle di Tulli. Mentre a fare da diga a centrocampo il duo Ferrari-Santarelli.

Partita di studio per i primi minuti, poi è la Normanna a prendere campo. Al 13’ prima occasione per gli ospiti con Geroni che conclude due volte verso la porta sugli sviluppi di una punizione, trovando Di Mario pronto alla respinta. Al 15’ arriva il vantaggio dell’Aversa, con un cross preciso di Viglietti, girato verso la porta da Cossentino (alla seconda marcatura stagionale). Trovato il vantaggio l’Aversa sembra voler gestire e ci riesce controllando il match senza particolari patemi. Al 28’ Mastropietro si inserisce in area e calcia con potenza verso Lagomarsini. Palla centrale e portiere Normanno che blocca in due tempi. E’ praticamente la prima e ultima opportunità della prima frazione di gara per i padroni di casa. L’Aversa non corre pericoli e arriva all’intervallo in vantaggio.

Nella ripresa Cucciari prova subito ad attaccare la squadra di Marra, inserendo Leccese, attaccante, al posto di Conson, difensore centrale. Dopo 5’ risponde Marra mandando in campo Del Prete al posto di Sassano e cercando più copertura in fase difensiva. La partita non cambia di intensità. Ritmi blandi e poche occasioni. I padroni di casa ci provano soprattutto da calcio piazzato. Al 59’ i tentativi di rimonta della Lupa Roma vengono complicati  dal rosso sventolato a Scibilia per doppia ammonizione. Al 64’ secondo cambio costretto per Marra; si fa male Giannattasio, al suo posto subentra Catinali. Cucciari tenta invece il tutto per tutto giocandosi la carta Bariti, al posto di un mediano di rottura come Ferrari. Al 69’ arriva però la doccia gelata per i laziali. La Normanna raddoppia grazie a Mangiacasale, alla terza rete in maglia granata. Al 76’ Catinali, entrato da appena 12’, si fa male e al suo posto entra Capua. Il caldo si fa sentire e la Lupa Roma ci prova solo con Leccese, contenuto bene dalla coppia Cossentino-Magliocchetti. Cucciari toglie dal campo anche Mastropietro, al suo posto Faccini. Ultimi minuti che scorrono via senza troppi patemi per la Normanna che dopo 2’ di recupero può esultare per la seconda vittoria esterna di fila.

L’Aversa Normanna trova i tre punti, che con la sconfitta dell’Ischia, sanciscono il piazzamento in quartultima posizione in vista dei play out. Buone notizie per Marra che si ritrova una squadra in buona condizione fisica, che tra l’altro non prende gol da tre partite. (Antonio Di Bello)

LUPA ROMA. Di Mario, Frabotta, Conson (46’ Leccese), Pasqualoni, Celli, Santarelli, Ferrari (65’ Bariti), Matropietro (83’ Faccini), Scibilia, Cerrai, Tulli. Panchina. Santi, Masi, Capodaglio, Margarita. Allenatore Cucciari.

AVERSA NORMANNA. Lagomarsini, Balzano, Cossentino, Magliocchetti, Viglietti, Giannusa, Geroni, Giannattasio (64’ Catinali che esce al 74’ per Capua), Sassano (50’ Del Prete), Personè, Mangiacasale. Panchina. Despucches, Esposito, Amelio, De Luca. Allenatore Marra.

ARBITRO. Lorenzo Maggioni di Lecco; Assistenti: Livolsi di Firenze e Bianchini di Cesena.

NOTE. Ammoniti: Balzano per l’Aversa Normanna. Espulso Scibilia per la Lupa Roma per doppia ammonizione. Recupero:  1’ nel primo tempo, 2’ nella ripresa. Angoli: 5 a 4 per la Lupa Roma.

RETI. 15’ Cossentino, 69’ Mangiacasale.    

aversa normanna aprilia 0-2 lega pro tabellino cronaca
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.