Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

LEGA CONTRO LEGA | Scalzone ‘bacchetta’ Mastroianni: “I politici del passato possono insegnare onestà, capacità e coraggio da vendere"

22 / 02 / 2019

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo l’ articolo di ieri, in cui svelavamo il nuovo assetto ed i nuovi riferimenti politici della Lega di Salvini a Castel Volturno, ci raccontano del neo Salviniano Salvatore Mastroianni, pseudosegretario provinciale, su tutte le furie.

Mastroianni si è sbracciato a replicare con un comunicato di risposta (non inviato alla nostra redazione), in cui ‘invoca “la linea del partito, limpidamente ispirata a criteri di rinnovamento, che avrà come effetto immediato quello di chiudere col passato e voltare pagina.”

Forse ha deciso di chiudere anche con il suo passato politico, fatto di migrazione da un politico all’ altro. Prima braccio destro dell’ indagato ex sindaco di Curti (da poco deceduto) Domenico Ventriglia, poi braccio destro dell’ arrestato ex Presidente del Consiglio Regionale Paolo Romano (attualmente ancora indagato).

Oppure, ha deciso di chiudere con il passato e voltare pagina e prendere le distanze dal ‘deus ex machina’ della Lega in Campania, Vincenzo Nespoli, condannato in primo e secondo grado a 5 anni per bancarotta fraudolenta, per il fallimento dell'istituto di vigilanza "La Gazzella" di cui è stato ritenuto socio occulto, che si accinge a candidare nella Lega alle prossime Elezioni Europee, il nipote Camillo Giacco, assessore comunale ad Afragola (anche lui indagato).

Di questa chiusura con il passato, però, non sembra d’accordo l’ ex sindaco di Castel Volturno, Antonio Scalzone, (attualmente imputato in processo per concorso esterno in associazione camorristica) investito proprio da Mastroianni per l’individuazione e la composizione delle liste per il voto amministrativo del 26 Maggio.

Infatti con un post su Facebook, rivendica l’ appartenza ad una ‘vecchia classe dirigente’: “Caro Salvatore, alcuni politici del passato possono insegnare onestà, capacità e coraggio da vendere, che tanti puritani attuali non hanno, anzi sono stati dietro le quinte per arricchirsi con la politica. lo sono uno dei pochi che può camminare a testa alta, non ho mai subito condanne e la presunzione di innocenza tenetela ben presente. Chi tenta a screditare la lega per la mia simpatia nei confronti di Salvini lo fa unicamente perché sono nullità e poveri politicanti da quattro soldi, contro i quali farò operazione verità. Castel Volturno ha bisogno di altro”

 

elezioni comunali LEGA SALVINI castelvolturno salvatore mastroianni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.