Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L’Exton Aversa batte Ottaviano nell’amichevole di lusso al PalaJacazzi

27 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Vittoria netta per l’Exton Volleyball Aversa, nella prima amichevole stagionale. Sotto i riflettori del PalaJacazzi di Aversa, sono arrivati i cugini campani della Gis Pallavolo Ottaviano, squadra che per la prossima stagione è pronta a disputare un campionato di vertice. Il risultato è di quelli impossibili sulla carta federale ma possibili in un’amichevole come questa, in cui, dall’una e dall’altra parte della rete è emersa   voglia di sudare e confrontarsi: è finita 4-0 per i normanni (25-16; 25-22; 25-14; 25- 11) e non sono mancati spettacolo e agonismo nel rispetto delle parti. Il confronto si è sviluppato dinnanzi ad un centinaio di fedelissimi, dirigenti societari e cariche istituzionali, tra cui il Presidente della Fipav Campania, Ernesto Boccia: “Stasera in campo c’è il meglio del movimento pallavolistico maschile campano – ha esordito il Presidente Regionale - un grosso in bocca a lupo da parte mia alla Exton Volleyball Aversa, unica squadra di B1 maschile a rappresentare la Campania sul panorama nazionale, l’augurio è quello di disputare un campionato di vertice”. Con Saccone e Ardito fuori dai giochi, il primo per un infiammazione al tendine, il secondo per motivi familiari, coach Draganov manda in campo il sestetto base composto da Antonio Libraro in regia in diagonale con Scialò, al centro Falanga e Giacobelli, Figliolia e Rispoli a tirar sassate da posto quattro, Bisci libero. Dall’altra parte della rete, a conferma dell’amichevole di lusso, coach Luigi Russo fa scendere in campo Leone in diagonale con Di Florio, Canzanella e Guancia sulla banda accompagnati al centro da Bianco e Pepe, Vacchiano libero. Il primo set è stato completamente ad appannaggio della Exton, i ragazzi di coach Draganov si sono presentati all’appuntamento con il piglio giusto: scampoli di bel gioco conditi da una buona carica emotiva hanno trasformato in breve tempo il primo parziale in un risultato utile per i padroni di casa che, con una spettacolare schiacciata, dal centro ai tre metri, di Mario Giacobelli, hanno firmano il 25-16. Nel secondo tempo è stata partita vera. In campo per la Gis, Roberto D’Angelo, ex campione d’Italia di A2, al posto di Guancia. Il match si è fatto più equilibrato e, nonostante la bellissima apertura di Scialò che ha piazzato un lungolinea poco al di sopra dei tre metri, i cugini vesuviani hanno iniziato a fare meno errori ed a giocarsela alla pari. Scambi lunghi, buona intensità di gioco dall’una e dell’altra parte che Diego Figliolia risolve su finale del set con un ace spettacolare sul 23-20, regalando il la alla vittoria del parziale (25-22) per la Exton. Il terzo ed il quarto set, oltre ad essere stati teatro dell’affermazione definitiva della forza normanna (25-14; 25-11), sono stati anche lo scenario della girandola dei cambi di casa Exton. Hanno saputo ritagliarsi bene i loro spazi Montò, dapprima, Di Santi, Di Giorgio ed Emiliano Libraro poi, con percentuali che fanno ben sperare per i progetti di coach Draganov, visibilmente fiducioso a fine gara. Ottimo test, dunque, per i campioni normanni che hanno certamente ancora qualcosa da registrare ma che hanno  dimostrato di essere a buon punto con il lavoro. Oltre ad essere stata una bella serata di sport è stata anche una bella serata in cui si è riunita pubblicamente la famiglia Exton e, mentre cresce la voglia di vedere giocare Scialò e compagni per la prima di campionato il 18 Ottobre, sale l’attesa per la prossima uscita pubblica in amichevole dell’Exton, questa volta in trasferta.  Appuntamento a Mercoledì prossimo, 1 Ottobre, quando i ragazzi del presidente Di Meo saranno ospiti del PalaGlobo di Sora per incontrare in amichevole la Globo Banca del Frusinate, squadra di A2.

pallavolo exton aversa ottaviano amichevole test palajacazzi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.