Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CHIUDE IL CARREFOUR | Licenziate 130 persone. A cose fatte si alza la voce della politica

23 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Carrefour, ore di ansia per i lavoratori. Rifiutate le offerte dell'azienda

 

 

 

Il Carrefour al Centro commerciale Campania chiuderà ufficialmente e 130 lavoratori saranno quasi “costretti” a lasciare il loro posto di lavoro. La data è quella del 30 giugno 2018, ma sembrerebbe che possa essere anticipata al 10 dello stesso mese.

Ben 130 lavoratori hanno la possibilità di accettare una buonuscita tra i 13 ed 30mila euro, mentre i sindacati (Cgil, Cisl e Uil) non sarebbero riusciti a salvaguardare i loro posti di lavoro nell’ultima riunione che si è tenuta nella giornata di ieri. Il Carrefour ha motivato tale chiusura a causa dell’andamento negativo del punto vendita sito all’interno del Parco commerciale Campania.

Proseguono gli incontri con i vertici dell’azienda, l’intervento delle istituzioni, in particolare il Comune di Marcianise. E sul punto non manca la polemica con il sindaco Antonello Velardi: “Aspettiamo una sua convocazione, abbiamo già fatto richiesta di incontro ma per ora non siamo stati ricevuti".

I consiglieri regionali del M5S Gennaro Saiello e Vincenzo Viglione chiedono di ascoltare il management dell’azienda:

“Come purtroppo temevamo, il destino dei 130 lavoratori del punto vendita Carrefour di Marcianise è giunto a un passo dal compiersi. Quello che più preoccupa, oggi, sono le garanzie inconsistenti fornite dall’azienda ai dipendenti, ai quali, nelle prime fasi delle trattative con le parti sociali, era stata promessa una ricollocazione in altri punti vendita della multinazionale francese. Un annuncio in parte sconfessato dalla stessa azienda con l’invito ai lavoratori ad accettare una buonuscita nel caso in cui decidessero di firmare una conciliazione con la quale dichiarano, di fatto, di non avere più nulla a pretendere. L’alternativa consiste nell’accettare un eventuale trasferimento per molti padri di famiglia chissà dove, con una indennità per l’affitto di una casa della durata non superiore ad un anno”. Così i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello e Vincenzo Viglione, firmatari di una richiesta di audizione al presidente della Commissione regionale Attività produttive.

“Dopo il caso Auchan, la Regione Campania sta assistendo passivamente alla smobilitazione di un’altra realtà commerciale che per anni ha fatto affari sul nostro territorio ai danni del piccolo commercio al minuto e che oggi sta creando tutti i presupposti per un nuovo dramma sociale. Pretendiamo garanzie certe sul futuro occupazionale dei lavoratori Carrefour, per questo chiediamo di poter ascoltare in audizione il management dell’azienda, assieme alle parti sociali, così da poter conoscere nel dettaglio il piano di ricollocazione degli attuali dipendenti e quali le possibili destinazioni in caso di trasferimento presso altri punti vendita”.

Del caso si è occupato questa mattina la trasmissione di La7 ‘Coffee Break’, che ha realizzato un servizio sulla vicenda dei lavoratori del punto vendita di Marcianise.



 

licenziamento centro commerciale campania
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.