Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L`imprenditore che ha fatto arrestare i fratelli di Zagaria minacciato nella sua azienda

21 / 11 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ha iniziato a parlare con gli inquirenti pochi giorni dopo l'arresto di Michele Zagaria, avvenuto il 7 dicembre 2011, credendo di essersi lasciato alle spalle il vortice di violenze e minacce iniziato oltre 10 anni prima. Ma per l'imprenditore Roberto Battaglia, che con le sue dichiarazioni ha permesso l'arresto di nove elementi della fazione Zagaria dei Casalesi, l'incubo non è affatto finito. Nel febbraio di quest'anno, a poco più di due mesi dal primo colloquio con il procuratore aggiunto della DDA Federico Cafiero de Raho (il 14 dicembre 2011, ndr), emerge dall'ordinanza di arresto, due persone sono entrate infatti nella sua azienda di allevamento bufalino minacciandolo se avesse continuato a parlare. Battaglia ricollega tale episodio - denunciato peraltro alla squadra mobile di Caserta - al fatto di "essere membro attivo dell'Associazione Antiracket Sos Impresa di Roma" e ad un'intervista rilasciata poco dopo il colloquio di dicembre con la DDA ad una giornalista di TV7, in cui aveva riferito della denuncia verso gli Zagaria facendo il nome di alcuni estorsori presentatisi presso la sua azienda, tra cui Luigi Schiavone, imparentato con la famiglia di Sandokan. "L'intervista - racconta Battaglia ai magistrati - dopo alcuni giorni fu pubblicata su alcuni quotidiani locali e pertanto l'episodio per il quale state effettuando le dovute indagini è stato reso pubblico".
Cronaca Casal di Principe Casapesenna azienda agricola azienda agricola denuncia zagaria
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.