Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Litorale domizio, sconti fino al 50% sui canoni delle concessioni balneari

05 / 05 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Oggi con i rappresentanti delle associazioni dei balneatori (SIB e Assobalneari) e i consiglieri regionali Stefano Graziano (Presidente PD Campania) ed Antonella Ciaramella (gruppo consiliare PD Campania) abbiamo illustrato i contenuti della nota esplicativa del MEF a firma del Sottosegretario De Micheli che fa finalmente chiarezza su alcune tematiche inerenti le concessioni demaniali marittime che hanno costituito una battaglia decennale portata avanti dagli operatori del settore”. Lo afferma il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo illustrando la possibilità per gli operatori commerciale di beneficiare “di una riduzione dei canoni di concessione fino al 50% per la nostra costa che, ad oggi, erano invece equiparati a quella di località ben più rinomate (Capri, Amalfi e via dicendo) e la non applicabilità dei valori OMI alle stesse concessioni. Sono due risultati che fanno giustizia di una vicenda pluriennale che ha messo letteralmente in ginocchio il settore. Da oggi, anche grazie a questo provvedimento e alle opere di bonifica e di riqualificazione su cui il governatore De Luca si è personalmente impegnato in ogni sede, è possibile rilanciare il turismo balneare della nostra costa. E’ grazie a Matteo Renzi, che ha subito concentrato l’attenzione delle istituzioni su Castel Volturno, al Governo Gentiloni, al sottosegretario De Michele, e al Governatore De Luca, che possiamo riscrivere per il nostro territorio”.

Soddisfatto anche il consigliere regionale Graziano: “Con l'abbattimento del 50% dei canoni Omi per gli stabilimenti balneari di Castel Volturno abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. Si chiude una complessa vertenza che rischiava di mettere a rischio l'intera stagione estiva sul litorale Domizio. Naturalmente, è solo il primo passo, con cui manteniamo un impegno preso in campagna elettorale dal Partito Democratico , perché stiamo già lavorando per la classificazione dei lidi e per il Puad. Quando ci è stato posto il problema della richiesta dei canoni Omi agli stabilimenti balneari di Castel Volturno, che devono fare i conti con i problemi legati all'inquinamento del territorio che limitano l'afflusso di turisti, abbiamo subito avviato il confronto con il Governo Gentiloni, incontrando il 13 aprile la sottosegretaria Paola De Micheli insieme ai gestori e alle organizzazioni sindacali. Abbiamo spiegato che ritenevamo tale richiesta ingiusta e penalizzante per gli operatori. Il governo, ma anche il Pd nazionale con l'interesse diretto di Matteo Renzi, ha dimostrato grande attenzione al tema e nel giro di poche settimane si è giunti ad una soluzione. Del resto il quadro normativo, applicato recentemente per la zona di Pescara, era chiaro, perché riconosce che in presenza di inquinamento ambientale l'afflusso turistico è penalizzato e quindi l'utilizzo del bene limitato". "Abbiamo dato una risposta concreta ai 180 stabilimenti presenti a Castel Volturno nei quali lavorano migliaia di persone. Il pagamento o il sequestro degli impianti sarebbero stati una beffa inaccettabile. Adesso, ho chiesto a De Luca di fare il possibile per supportare il comune di Castel Volturno, che deve fare i conti con i noti problemi di organico, con l'apparato amministrativo regionale. L'economia del mare e della balneazione sono un perno fondamentale della nostra azione di governo", conclude Graziano.

castel volturno sconti canoni concessioni litorale domizio sindaco russo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it