Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Lo speaker casertano di Radio Deejay Andrea Tuzio incontra gli studenti del liceo Manzoni

20 / 12 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nell’Aula Magna per l’occasione gremita fino all’ultimo posto dai ragazzi del Comitato Studentesco del Liceo “Manzoni” di Caserta, in un crescendo di varie ed emozionanti sensazioni, Andrea Tuzio, giovane speaker radiofonico dalle radici casertane ed oggi affermata voce dei palinsesti di Radio Deejay, uno dei più importanti network nazionali, ha raccontato la sua esperienza professionale ed umana agli studenti del Liceo: rapiti e nello stesso tempo pienamente partecipi dei suoi racconti. “Se mi chiedeste a quindici anni  quale fosse il mio sogno nel cassetto, vi risponderei cosi: andare in una grande città come Milano, vivere in una mia casetta, magari in compagnia anche di un cane e, soprattutto, fare lo speaker di una grande emittente radiofonica. Ragazzi, ce l’ho fatta! E se ce l’ho fatta io, chiunque di voi ha la possibilità di realizzare il proprio sogno”. Mentre Andrea, alla sua maniera,  rompeva ogni tipo di protocollo, lasciando il tavolo delle conferenze per parlare più a stretto contatto con i giovani del Manzoni,  sotto gli occhi incuriositi e nello stesso tempo soddisfatti della Preside Adele Vairo, promotrice della giornata e presente per tutta la durata dell’incontro, se ne sono andate circa due ore, volate come il vento, tra gag e messaggi di vita, tra la registrazione di un intervento imprevisto di Fiorello ad una recente trasmissione di Andrea ed il ricordo delle prime esperienze a Caserta a Radio Prima Rete. Il tutto condito dai ricordi della scuola, un liceo classico che continua a vivere sotto forme diverse e che gli ha consegnato, grazie ai suoi docenti, le chiavi di un radioso futuro. Perché questo era il senso dell’incontro: la scuola non si esaurisce tra i banchi di una polverosa aula e, soprattutto, il lavoro ed il sacrificio alla fine pagano sempre. “Mi sento come Gastone dei fumetti –ha sottolineato Andrea - ho avuto tanta fortuna, ma ho lasciato non solo una città, ma tutti i legami più profondi con essa, e, quando vi torno, c’è poco da fare, la nostalgia  a lasciarla mi prende sempre”. E dopo essere di nuovo tornato sugli aspetti tecnici della comunicazione radiofonica, sul lancio ed il taglio di un disco, sull’uso della parola e la corretta ortoepia, sulle differenze tra radio e tv e sugli specifici linguaggi, sull’importanza e l’incidenza delle case discografiche nelle scelte della programmazione musicale, l’ultimo momento ed il saluto di Andrea Tuzio ai giovani intervenuti sono dedicati ancora alle loro aspettative, attraverso il toccante monologo del film The Big Kahuna,  vissuto dai ragazzi sul  leitmotiv dell’incontro: la passione.  
scuola liceo manzoni caserta andrea tuzio andrea tuzio studenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.