Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

IL RACCONTO CHOC | Ludovica aggredita nella notte di Capodanno: "Quel folle ci ha picchiato, mi ha baciato e presa a bottigliate"

02 / 01 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una triste pagina per la città di Caserta, un Capodanno sicuramente da dimenticare per la giovane Ludovica, minorenne, che è stata aggredita nei pressi della stazione di Caserta nella serata del primo gennaio.

Era insieme ad un amico, ferma a chiacchierare prima di tornare a casa. All’improvviso, un uomo ha iniziato a colpire l’amico, Ludovica ha provato ad aiutare il ragazzo e in un primo momento l’aggressore si è fermato, chiedendo aiuto. Ma poi ha cominciato nuovamente a picchiare sia lei, sia lui.

Ma non solo, l’uomo ha preso la ragazzina e l’ha baciata, invitandola a seguirlo. I ragazzi sono fuggiti, per salvarsi, ma una bottiglia lanciata l’aggressore l’ha colpita in pieno volto.

Ludovica è stata accompagnata al Pronto soccorso dell’Ospedale di Caserta, lì i medici hanno diagnosticato un trauma cranico e hanno applicato 15 punti di sutura.

Il racconto choc di Ludovica: “La bottiglia, il sangue e la solitudine. Ora ho paura di uscire”

L’episodio è stato denunciato alle forze dell'ordine che stanno indagando per rintracciare il balordo. “La cosa più brutta è che molte persone presenti in strada durante l’aggressione non mi hanno aiutata perché dicevano di aver paura. Ora spero solo che trovino l’aggressore”.



 

ludovica aggressione capodanno caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.