Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

MADDALONI-SAN FELICE. Blitz alla vigilia di Natale, arrestato boss della droga latitante da 9 mesi

24 / 12 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Era ricercato dal mese di aprile scorso, quando sfuggì al bliz condotto dai carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’attività indagine convenzionalmente denominata “White Mary”, che portò all’arresto di oltre 50 indagati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio. Raffaele Piscitelli detto “O Cervinaro”, 45 anni, originario di San Felice a Cancello ed affiliato al clan “Carfora” operante in Maddaloni e comuni limitrofi è risultato essere il promotore e l’organizzatore di una consorteria criminosa dedita alla distribuzione di cocaina. L’uomo era sfuggito alla cattura in almeno altre due circostanza, in una delle quali, i militari dell’arma, individuarono anche il bunker dove l’uomo si nascondeva. La sua latitanza è terminata questa notte. A catturarlo sono stati i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, collaborati dai militari della Stazione di San’Agata dei Goti e coordinati dalla Dda di Napoli. Per la sua cattura sono stati impiegati circa 50 uomini ed un elicottero del 7° Nucleo di Pontecagnano dotato di telecamera ad infrarossi e faro di ricerca. L’uomo è stato stanato in un casolare abbandonato in località Casanova sulla montagna di Durazzano, nella provincia di Benevento. Anche questa volta Pisciteli ha tentato di sfuggire alla cattura ma, una volta individuato il fuggitivo i carabinieri hanno circondato tutta l’area riuscendo ad acciuffarlo. A suo carico pendevano 3 provvedimenti, due emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ed una dalla Corte di Appello sempre di Napoli per traffico di sostanza stupefacenti.  
san felice a cancello maddaloni raffaele piscitelli arrestato arrestato boss della droga
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.