Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

L'Associazione 'Assieme' incontra i cittadini per combattere il voto di scambio

31 / 05 / 2017

|

Alessia Aulicino

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo il successo dell’iniziativa del 2 aprile al Centro Polivalente di Via Napoli, dove circa 100 maddalonesi si sono confrontati sul futuro della propria città, offrendo spunti e soluzioni interessanti nei vari ambiti trattati, i promotori di 'Assieme' si ritrovano per un nuovo appuntamento. Domenica 4 giugno, dalle ore 10.30, è infatti previsto un sit-in in Via Matilde Serao, angolo Via Carrarone, per parlare di cause ed effetti del fenomeno del voto di scambio.

“Tra i motivi principali che ci hanno portato a creare una piattaforma di confronto e di dialogo – comunicano in una nota gli organizzatori - c'era e c'è sicuramente quello di alzare il livello di attenzione sui meccanismi che inquinano l'agibilità democratica sul nostro territorio. Da qui l'esigenza di rinnovare il nostro impegno comune, organizzando un'iniziativa che ha come obbiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza sulle cause e sugli effetti del fenomeno del voto di scambio”.

‘Assieme’, dunque, continua a dare il suo contributo alla discussione politica in città.

“L'11 giugno 2017 si terrà la tornata elettorale per il rinnovo del consiglio comunale e per l'elezione del nuovo sindaco della Città di Maddaloni. In una comunità dilaniata da una crisi economica e sociale senza precedenti – comunicano i promotori - desta particolare preoccupazione un fenomeno che ha inciso in maniera negativa sulle sorti politiche ed amministrative della nostra Città negli ultimi anni: quello del voto di scambio. Per risollevare le sorti di una realtà in cui la mercificazione del consenso ha fatto sì che la gestione della cosa pubblica fosse mossa dagli interessi di pochi addetti ai lavori, e non da quelli della collettività, è necessario uno sforzo da parte di tutta la cittadinanza. Facciamo appello ai tantissimi cittadini perbene che hanno deciso di candidarsi, e che rappresentano la stragrande maggioranza dei maddalonesi, di cercare il proprio consenso elettorale nei quartieri dove maggiore è la sete di democrazia ed eguaglianza sociale. Perché è da quando la politica è scomparsa da questi luoghi che Maddaloni ha conosciuto una fase di decadimento dalla quale dobbiamo necessariamente uscire”.

“Ci resta - terminano gli organizzatori -, la difficoltà di comprendere la situazione di chi, stretto nella morsa della miseria, sceglie di 'non scegliere'. A loro non può che andare la nostra più sincera solidarietà, con la speranza che trovino la forza di non vendere il futuro dei propri figli a chi ha già rubato il loro presente”.

Maddaloni incontro associazione assieme contro voto di scambio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.